A- A+
Coppie di... fato

Violenza fisica e psicologica subita da parte di parenti o partner? Personalità devianti e disturbate con le quali vi relazionate ? Difficoltà a gestire la conflittualità familiare derivante da maltrattamenti ? A darvi una mano su Affaritaliani.it "Coppie di... fato: vittime, crimini e misfatti in famiglia", la rubrica al servizio dei cittadini tenuta dalla dottoressa Cinzia Mammoliti, criminologa, formatrice e autrice del saggio in materia di violenza psicologica "I serial killer dell'anima" (ed. Sonda). Per contattare la nostra specialista e avere consigli e aiuto scrivete a: lettereallacriminologa@affaritaliani.it

 

 
RICHIESTA:

Cara  Cinzia,
sto vivendo una situazione in cui molti fanno finta di non vedere e io non so più dove sbattere la testa. Ho 40 anni e sono sposata da 12. Per molto tempo mi dedico anima e corpo a mio marito, al suo benessere, e alla sua carriera. Quando nasce nostro figlio (che oggi ha 5 anni anni) decido di stare a casa dal lavoro per crescerlo. Non voglio baby sitter nè altro, penso sia giusta la mamma accanto ai bambini, potendo. Tuttavia, quando nasce nostro figlio, la mia attenzione verso la vita di mio marito "scema" un pò.

E tutto va un pò allo sfascio. Viene fuori un lato di mio marito che non avevo visto, che non conoscevo. Ogni anno perdeva il lavoro (e perde tuttora) pur essendo un professionista bravo nel suo mestiere. Fino a quando si verifica una situazione legale, che lo vede "vittima" (a suo dire) di una combutta che gli ha fatto causa portandolo in tribunale e facendogli perdere il posto di lavoro.

Tuttavia io non vengo a sapere subito di questa cosa, perchè lui mi nasconde tutto per benino e inizio ad accorgermi  che mio marito mente, nasconde per natura, per paura....boh...credo perchè lo hanno abituato così i suoi (non che io sia perfetta, non sto parlando di difetti, ma di atteggiamenti "pericolosi"). Io perdo fiducia in mio marito, due anni fa. Non so più chi ho sposato. Glielo dico subito. La nostra storia si incrina "per colpa mia" (cioè perchè ho voluto AFFRONTARE il problema).
Lui crede di risolverlo facendo finta di niente ma la cosa peggiora.

Si allontana dalla famiglia in senso "mentale affettivo" anche se è presente e cerca di non farci mancare niente....ma io che ormai ho capito che non sono in una botte di ferro, comincio a cercar lavoro. Trovo solo persone che vogliono sfruttare e non pagare.

In più non posso far molto, ora che ho ancora il bimbo piccolo. Potrei lavorare in casa e così decido di mettere in atto le mie doti diciamo "intellettuali" come traduttrice, scrittrice ecc.....per poter trovare qualcosa da fare al pc e ricostruirmi piano una vita col piccolo. Ciò che trovo invece è un caro amico "tenero" virtuale, che si prende a cuore la mia situazione e dice che vuole aiutarmi. Le sue promesse si rivelano presto mesi e mesi e mesi di chiacchiere e di altrettante bugie.

Mi trovo sotto le grinfie di un manipolatore che in qualche modo si è invaghito di me e cerca di tenermi con tutte le buone maniere possibili, legata a sè costringendomi ad amarlo e ad accettarlo nel mentale.
Mio marito che vede che mi allontano mentalmente mi accusa di averne un altro....di avere una relazione...in effetti in qualche modo lo è....(anche se non è mai successa a livello fisico perchè questa persona abita lontanissima). Comunque io dico a mio marito che non ho nessuno (se non un pazzo che ormai ho preso a cuore e che mi dà solo pesantezza all'Essere) e che se proprio vuole, mi aiuti a cercare un lavoro visto che io ho dedicato la gran parte della mia vita a stargli accanto e a farlo realizzare nella sua carriera.

Lui mi risponde che se voglio lavorare a lui non riguarda, e che io vada a lavorare di sera come fanno tante. Lui al suo lavoro di giorno non rinuncia. Morale: mi trovo con un uomo "virtuale" che dice di amarmi e che mi ricostruirà la vita e mi darà tutto ciò che merito, e dal quale non so come sganciarmi. E un marito che con la scusa che secondo lui ho un altro, fa il bello e il cattivo tempo e non mi aiuta più in nulla. In nulla. Non mi dice gli orari che rientra dal lavoro, non mi fa vedere una busta paga, niente. Io devo stare qui come una CRETINA.

Presto tardi un lavoro lo troverò, il bimbo crescerà e mi sgancerò da mio marito.....la vita non può essere così per sempre. Questo lo so. Devo solo tener duro. La mia famiglia fa finta di non vedere.

Il mio carattere ENERGICO (e in passato prevaricatore ma MAI ha remato contro la famiglia, anzi) mi ha portato a questo. Ho fatto il passo più lungo della gamba.
Ma quello che mi crea maggior confusione è il mio amico virutale dal quale ho provato a staccare un sacco di volte ma non ci riesco. Mi fa dubitare di me stessa. Mi fa credere che io non so comportarmi con le persone, che io non so relazionarmi per tenermi legata a lui. E intanto sono sette mesi di bugie di chiacchiere....ma di promesse che lui sarà la salvezza della mia vita, e che se lo taglio fuori farò lo sbaglio più grande. Pur sapendo che mente spudoratamente....e che vuole solo piantare la "bandierina" su di me....non riesco ad uscirne. Forse in tutta questa tristezza è diventato davvero il mio "salvagente". Ho bisogno di una sua parola.
Anche di una critica. La colpa deve essere per forza mia se mi sono meritata o attirata tutto questo.

Ringrazio e saluto cordialmente A.F.
 
 
RISPOSTA:

 
Carissima A.F.,
trovo che la sua mail possa fornire la possibilità ad altre donne di identificarsi e trovare magari risposte per quel che riguarda la dimensione manipolativa virtuale, fenomeno che va assumendo una sempre maggiore disffusione.  E sa perché ? Perchè il virtuale consente di sognare senza assumersi alcun tipo di impegno.
Non é un caso infatti che il numero di separazioni vada aumentando anche a causa di internet e dei social network in generale.

Quando le cose van male quando il presente non ci aggrada e le relazioni sono in crisi o insoddisfacenti il web ci consente di rifugiarci in un mondo virtuale all interno del quale possiamo dipingerci una realtà a nostro piacimento, dove possiamo fantasticare, sognare e proiettare ancor di più di quel che ordinariamente si fa nella fase dell'innamoramento. I momenti di fragilità, tutttavia, sono i piu pericolosi poichè son quelli all interno dei quali possono innestarsi piu facilmente gli approfittatori e gli impostori.

Uomini, o donne, che non si sono mai visti e che iniziano a parlare d amore, progettare e promettere futuri insieme danno la misura del livello che abbiamo raggiunto sotto il profilo del vuoto cosmico e della solitudine esistenziale
E cosi ci si aggrappa a quell impercettibile filo di speranza che investiamo di aspettative immense e al quale attribuiamo valenze salvifiche. Ma se già è difficilissimo smascherare un manipolatore nella vita reale figuriamoci al di là di un pc dove centinaia sono le maschere che si possono indossare e il filtro schermo fa da padrone.

Posso solo dirti che uno che ti fa sentire inadeguata e ti fa dubitare di te stessa senza che tu nemmeno lo conosca ta cercando di manipolarti e questo è evidente
Il fatto poi che prometta eresie tipo quella che lui sarà la salvezza della tua vita lo rende oltremodo pericoloso poichè sta approfittando di un tuo momento di confusione e disagio. Hai già vissuto una situazione difficile con tuo marito e la stai ancora vivendo. Elimina il problema che puoi eliminare : ora devi trovare le forze per farcela da sola. Non hai bisogno di nessun gancio virtuale nè di altro ma solo di te stessa per ritrovare quella sicurezza che sono sicura hai. Non ti sei nè meritata nè attirata tutto questo. Ti è solo capitato per portarti a comprendere qualcosa in piu di te
Un forte abbraccio 
 

Cordialmente

Cinzia Mammoliti

www.cinziamammoliti.it

Tags:
energiacoppiadebolezza

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.