Diciamocelo

di IPSE, Istituto Psicologico Europeo

A- A+
Diciamocelo

 

Su Affaritaliani.it la rubrica dell'IPSE, Istituto Psicologico Europeo, con sede a Milano, Varese e Roma. Nato nel 1998 dall'iniziativa di medici e psicologi, promuove e sviluppa le aree della comunicazione e della relazione. Un'equipe composta da coach, counsellor e professionisti qualificati nei diversi ambiti specifici risponderà di volta in volta ai quesiti posti dai lettori: dalla relazione di coppia all'educazione dei figli, dalla guida al benessere ai servizi per aziende, dalla consulenza sessuale al sostegno alla disabilità. Scrivi a diciamocelo@affaritaliani.it

DICIAMOCELO

http://www.ipsesrl.com/

 

La scuola di mio figlio mette a disposizione uno sportello d’ascolto. Sono perplesso. Non sarebbe più etico fare pubblicità presso gli adulti?

Dalla scuola di mio figlio mi hanno mandato da firmare un avviso che mettono a disposizione dei ragazzi e delle famiglie uno sportello d’ascolto. Sono rimasto perplesso. So che questa è una cosa diffusa. Ma in questo modo mio figlio potrebbe affidarsi ad una psicologa, che per altro io non conosco, senza che io lo sappia. Ho visto sul vostro sito che anche voi lo fate. Non discuto sulla vostra preparazione, ma non sarebbe più etico farvi pubblicità presso gli adulti?

 

Risponde Georgia Miuti psicologa (Ipse Roma)

La preoccupazione che Lei ha per tutto ciò che riguarda suo figlio e per il mondo scuola che lo circonda è comprensibile e tale da far capire che Lei è un genitore attento e premuroso. È vero ormai lo sportello d’ascolto è presente nella maggior parte delle scuola, addirittura in alcuni contesti anche già alle elementari. Ma penso che le sia d’aiuto chiarire meglio cosa viene fatto all’interno dello sportello d’ascolto. Questo è un luogo dedicato ai ragazzi, alle loro famiglie e ai docenti della scuola; è un luogo libero da ogni giudizio e pregiudizio dove le persone, i ragazzi in particolare, hanno modo di parlare di ogni argomento. Nello sportello d’ascolto, tengo a precisare, non si fa terapia, ma anzi è un luogo dove si riflette, si guardano i problemi da un altro puto di vista, si da l’opportunità ai ragazzi di tirare fuori le proprie potenzialità e capacità per affrontare i problemi tipici della loro età. Tutto questo viene affrontato con l’aiuto di un professionista competente, uno psicologo, che li aiuta e li guida verso una riflessione più costruttiva.  Ma è ancora uno spazio dedicato alla coppia genitoriale, dove si offre comprensione e ascolto verso tutte le problematiche che vengono riscontrate nel lungo, e a volte faticoso percorso che è la crescita dei figli. Non è quindi pensabile che possa essere considerato un modo per farsi pubblicità, ma anzi deve essere visto come un momento pensato per il benessere psicologico e sociale dell’individuo e della famiglia. Il fatto che suo figlio possa affidarsi ad una psicologa, che Lei non conosce, non deve essere motivo di ansia e perplessità, ma anzi deve poter vedere questo come una grande dimostrazione di responsabilità e maturità da parte di suo figlio. Ciò non toglie la possibilità per Lei di usufruire di tale servizio e di vedere con i suoi occhi le potenzialità dello sportello d’ascolto. La invito a provare ad andare anche solo per rendersi conto di come è dal vivo, per poter conoscere e riconoscere gli operatori e l’approccio utilizzato.

 

 


 

 

 

Tags:
figliafidanzatogelosopossessivo
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.