A- A+
EurHope
brando affaritaliani 01
 

Il 25 aprile non è solo la festa della Liberazione del nostro Paese dal nazifascismo, è anche una data fondante per la nascita dell'Europa di oggi, l'Europa dell'integrazione comune che ci ha garantito la pace e lo sviluppo di molte libertà, nonostante la crisi che attraversa e indubbiamente vive in quest`epoca. E' dal fuoco della Seconda guerra mondiale e dal dramma dell'Olocausto che una generazione, quella che ha ricostruito il nostro continente dalle macerie, ha saputo trarre gli insegnamenti necessari per fermare la coazione alla reciproca distruzione, caratteristica per secoli della storia dei popoli europei. E' da una piccola isola prospiciente il Lazio, dal confino di alcuni giovanissimi antifascisti, che nasce il Manifesto di Ventotene per un'Europa libera, unita e solidale.

Questi esempi coraggiosi, la lotta partigiana e questa generazione europea post-bellica così tenace e capace di rialzarsi, sono ispirazioni per noi ragazzi del nuovo secolo. Allo stesso tempo, rappresentano un paragone impressionante e forse persino imbarazzante, per noi più giovani e per le classi dirigenti più in generale: l'attuale Unione europea annaspa da anni in un circolo vizioso di mancanza di fiducia, tra i popoli e tra i governanti, di mancanza di solidarietà, di non rispetto delle regole concordate, in una spirale di inefficienza e di impoverimento complessivo che turba e colpisce gli abitanti di molte regioni del mondo, ormai completamente uscite dalla crisi economico-finanziaria.

Se c'è chi è stato in grado di realizzare l'impresa titanica di portare l'Europa fuori dall'orrore della Guerra totale, della sopraffazione e dell'ingiustizia, come possiamo noi non essere in grado di sconfiggere la devastazione sociale e democratica che alimenta il populismo e che è, purtroppo, il frutto avvelenato di almeno quindici anni di miopie politiche?

Perciò ritengo che recuperare la storia della Resistenza italiana ed europea - perché di fenomeno europeo si è trattato - sia fondamentale per trovare la bussola, per capire che le decisioni difficili e il coraggio di agire prima che sia troppo tardi con "sforzi creativi, proporzionali ai pericoli", come recita la Dichiarazione Schuman del 9 maggio 1950, rappresentano l'unica via per cambiare la storia. Una storia che non è mai già scritta. Per questo, l'8 maggio a Palazzo Marini a Milano è stato organizzato l'incontro "La Resistenza in Europa: classi dirigenti e nascita dell'Unione europea", in cui ci confronteremo su questi temi con l'Alto rappresentante Federica Mogherini, con il sindaco Giuliano Pisapia e con molti rappresentanti delle istituzioni e delle università, con il contributo prezioso di Martin Schulz e Giorgio Napolitano.

Riscoprire le radici profonde del sogno europeo e farle rivivere per liberarci dalla nostra impotenza è un impegno difficile ma necessario. Da giovane europarlamentare, invitato nelle scorse settimane come rappresentante istituzionale a rendere omaggio alle lapidi dei miei coetanei partigiani, morti per la libertà, ho sentito su di me davvero forte il peso del loro grande sacrificio.

Per essere all'altezza di questa Storia serve un grande cambiamento culturale, serve una generazione intera che si risvegli dal torpore e dall'indifferenza. Oltre a occuparmi della legislazione, come sto facendo in questi giorni per l'incremento dei fondi per il contrasto alla disoccupazione giovanile in Europa, credo che il compito di un europarlamentare sia anche questo. Far vivere quella Storia anche nell'attualità di oggi può darci gli strumenti e le idee per ritrovare la strada.

Tags:
brando benifeiunione europearesistenzanazismofascismo
Loading...
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.