FaceScoop

di Fabio Frabetti

A- A+
FaceScoop

di Fabio Frabetti

L'inedito Napolitano-Bis è stato il protagonista delle indiscrezioni e delle notizie apparse su Facebook: addirittura si è riusciti a scoprire quello che accadrà alla politica italiana fino al 2048!

ODISSEA ITALIA

facescoop2604 1

Lo stallo politico italiano non è stato certo passeggero. I vari governissimi che si sono succeduti le hanno provate tutte per dare stabilità al paese, percorrendo strade alternative. In un primo momento si era pensato di abbinare la nomina di premier al primo premio della Lotteria Italia. Il guadagno più grande è stato però per gli autogrill: tutti i politici trombati tentavano di comprare mazzi e mazzi di tagliandi senza alcun successo. Pagandoli anche con la loro bella tessera da parlamentari. Ma poi a formare il governo si sono succeduti Compare Carozzu, Er Pagnotta, Sora Lina e Toto Cutugno. Si è allora deciso di cambiare strategia puntando sul superenalotto. Ad ogni parlamentare era stato concesso un numero. I sei estratti, più il jolly, sarebbero andati a governare. Ma l'abbinamento Rosy Bindi-La Russa-Ruby Rubacuori-Topo Gigio-Andreotti-Andreotti-Andreotti non ha prodotto granché, frenato dal cruciale dibattito sulla delocalizzazione della buvette per il taglio dei costi della politica. Anche la strada indicata dalla votazione on line del Movimento 5 stelle non è sembrata delle più efficaci: trasferire l'intero governo nella redazione di Report creava problemi logistici non indifferenti. Così ogni volta Napolitano annunciava il suo addio e riprendeva il capannello sotto casa sua per convincerlo a rimanere. Lui impettito si ripresentava alle camere presentando il conto. L'ultima volta però, al settimo mandato, si è manifestato in videoconferenza dalla casa di riposo interna al Quirinale: di fronte a frasi sempre più umilianti e sferzanti, approfittando di non essere visto, qualche deputato non è riuscito a frenare la sua incontenibile eccitazione.

NON HO L'ETA'

facescoop2604 2

Non tutte le guide sono uguali. Guidare una macchina è decisamente più facile che guidare una nazione. Comunque sia Napolitano, tra le clausole ai partiti per una sua rielezione, ha messo dei punti fermi. Vuole che siano innalzati tutti i limiti di età. A cominciare da quelli della pensione. Ecco in arrivo dunque un decreto per l'immediato ricollocamento del lavoratore andato in pensione. Consistenti sgravi fiscali saranno concessi a quelle aziende che andranno a supplicare l'ormai ex dipendente affinché torni in azienda per almeno altri sette anni. Non solo. Questo lavoratore avrà tutta una serie di diritti e benefit. Come quello di farsi portare la colazione ogni mattina dal titolare e magari dargli un calcio nel culo tutte le volte che lo incontra ricordandogli quanto sia stato imperdonabile nel corso degli anni. Dal Quirinale si è voluto lanciare un messaggio chiaro: basta questa moda dei giovani a tutti i costi. Così non si potrà diventare sindaco prima dei 70 anni, premier prima degli 80. A giovani politici talentuosi come Renzi non si vorrà comunque tarpare le ali. Anzi. Potrà comunque essere nominato alla guida del circolino dell'Impruneta, ruolo di grande rilevanza sociale.

IL NUOVO

facescoop2604 3
facescoop2604 4

In tutti i maggiori protagonisti della politica italiana c'era comunque una certa paura. Pensavano stavolta di averla fatta troppo eclatante e vistosa. Non fare la nuova legge elettorale, mandare al volto milioni di persone, non accettare le istanze di Grillo, non nominare presidente Rodotà, chiamare in causa 10 saggi per non si sa che cosa, rinviare la formazione del governo per poi dare l'incarico a Enrico Letta, nipote di Gianni, con la regia di Silvio. Infatti lo stratega Berlusconi aveva proposto a Napolitano di prendere delle precauzioni: lifting per tutti e parrucchini garantiti per tenuta e stile avrebbero messo l'operazione in una botta di ferro. Ma ad un certo punto tutti gli ordinativi sono stati annullati. Il popolo italiano sta seguendo tutto questo con lo spirito di sempre, pronto a scagliarsi con il primo Franceschini che becchi al ristorante per poi tornare ad osservare lo spettacolo dal proprio divano dove tra l'altro due sere su tre ti addormenti appena Vespa ha presentato gli ospiti. Il buon Silvio ha allora voluto alzare il tiro: intende realizzare Milano4 nel palazzo della procura di Milano. Alla Boccassini sarà offerto un generoso posto a Forum.

TI TIRANO LE PIETRE

facescoop2604 5

“Anche il Barcellona ha preso 4 gol dal Bayern Monaco”. Questo il passaggio centrale della relazione di Pierluigi Bersani, nel giorno delle sue dimissioni. Anche i Galattici erano convinti di avere la vittoria in tasca, eppure la palla è tonda e le cose vanno diversamente. Bersani, in questa metafora si era accostato a Messi, sostenendo che quando le palle girano (degli italiani), si crea un vortice d'aria che prima o poi i giaguari vengono smacchiati, non c'è niente da fare. Il segretario si prepara al congresso e ad organizzare le prossime primarie dimostratesi un infallibile strumento per presentare agli elettori la personalità forte in grado di vincere e di governare. Per scoraggiare i disturbatori la partecipazione costerà 150 euro come elettore semplice e 300 come grande elettore. Si potranno candidare solo quelle figure che avranno un carnet minimo di azioni ritenute meritevoli: testimoniare di essere stati almeno cinque volte presenti in parlamento quando non si è portato in aula il provvedimento sul conflitto di interessi, aver fatto almeno due lenzuolate di liberalizzazioni con tanto di litigata con i tassisti e conseguente retromarcia, aver contribuito a nominare un componente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, essere di Sinalunga ma candidarsi in  Calabria. Avere perso tutte le elezioni a cui si è partecipato, considerato segno di grande umiltà, potrebbe risultare il fattore decisivo.

NATIVITA'

facescoop2604 6

La generazione dei politici bolognesi è stata decimata. L'ultimo della serie è stato Romano Prodi, candidato per alcune ore alla presidenza della Repubblica. Il signor Mortadella non se l'è presa, consapevole di poter tornare nel suo sarcofago, pronto per essere rispedito in campo alla prossima necessità. Nessuno lo aveva più visto in questi anni. Si è ripresentato con gli stessi vestiti del suo ultimo giorno da presidente del consiglio. La direzione del Pd  non lo rimetterà subito a congelare, Letta potrebbe aver bisogno all'ultim'ora di un ministro per completare la squadra. Dopo l'euro, Prodi è un forte sostenitore dell'entrata dell'euro nel dollaro. Ed anche stavolta sarà massima l'attenzione sul cambio: un dollaro costerà solamente 1936, 27 euro.
Casini continua a imperversare nei salotti televisivi e presto farà la seconda voce nelle telecronache di Sandro Piccinini. Fini sta già meditando il nome del suo nuovo partito completando il suo percorso  di maturazione politica: “Futuro comunista” sembra la perfetta sintesi tra la sua ultima e sfortunata creatura e l'apertura al nuovo. Rosy Bindi in Parlamento c'è entrata ma è triste: avrebbe voluto, per una volta, fare anche lei la fine di quei colleghi nati a Bologna.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napolitanofacebookfacescoop
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.