I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lettere allo Psicologo

Problemi con i figli? Liti con le fidanzate? Difficoltà ad affrontare la vita? Per darvi una mano nasce su Affaritaliani.it "Lettere allo psicologo", la rubrica al servizio dei cittadini tenuta dal dottor Rolando Tavolieri, psicologo clinico e psicodiagnosta del “Centro di sostegno psicologico” di Roma. Per contattare il nostro specialista e avere consigli e aiuto scrivete a: lettereallopsicologo@affaritaliani.it

DOMANDA

Salve Dottore, sono Mario, ho 26 anni e soffro di un disturbo d'ansia, ormai non ricordo neanche più quando non ne soffrivo . Tutto è precluso , viaggi , divertimenti e svaghi .Com'è possibile che cose che solitamente danno piacere a chiunque io non riesca ad affrontarle , ad esempio un viaggio , cosa che anche io vorrei assolutamente godermi con quello spirito di avventura richiuso dalla paura di sentirmi male . Infatti ogni volta che vado fuori puntualmente mi sento male con frequenti e intensi dolori intestinali. La schematizzazione mi irrita , il pensiero di fare questo e quell'altro . Anche il solo fatto di andare all'università mi pesa , con il terrore di sentirmi male in classe , per poi uscire e sentirmi subito meglio , me sempre appesantito , tutto mi agita , anche il pensiero di andare a pranzo dalla famiglia della mia ragazza . L'ansia è una catena che ti limita e ti tira come un cane al guinzaglio per ricordarti che certe cose non puoi farle , è un domino, la paura ti porta a mentire , e a far decadere la propria personalità , cerco una porta da aprire per tornare a vivere. Non ho mai avuto attacchi di panico , la mia è una costante situazione ansiosa , odio i farmaci che voglio evitare anche per non rimanerne prigioniero, cioè dipendente. Cosa mi consiglia di fare per superare quest'ansia noiosa e viscida?



RISPOSTA

Ciao Mario, l'ansia specifica o generalizzata come nel tuo caso, può essere attenuata e Superata col tempo, visto che non sopporti i farmaci che quando è possibile vanno evitati, vediamo cosa succede nel tuo caso quando cerchi di rendere percepibile in un certo qual modo l'ansia che Temporaneamente provi. Ad esempio quando sta per venirti l'ansia, cosa succede dentro di te? Prendi un quaderno degli esercizi e Scrivi questi elementi importanti da tener presente: - Che Immagini hai? Descrivi in modo particolareggiato la struttura dei tuoi pensieri, cioè sia che immagine vedi, sia se sono a colori o in bianco e nero, se è un'immagine grande o piccola, se ti vedi dentro l'immagine o fuori in modo distaccato, se è un'immagine fissa o in movimento, se la vedi davanti a te o di lato, dietro, tutt'attorno, ok? - Poi Scrivi "Cosa ti dici" quando stai per sentire l'ansia, cioè il tuo "dialogo interno", cosa ti dici nella stragrande maggioranza dei casi? In che modo lo dici? Cosa ti ripeti dentro di te? Con quale voce senti queste frasi? Con la tua voce o con una voce di un'altra persona? Con una voce cupa o acuta? Debole o Forte? Sussurrante o urlante? - Poi Scrivi cosa deve succedere affinchè tu non senta più la Temporanea ansia che stai provando in quel momento, ad esempio vorresti andare via dal luogo dove ti trovi in quel momento? Vorresti avere vicino una persona a te cara? Vorresti restare solo? Cosa vorresti Cambiare rispetto al luogo dove ti trovi? - Cosa vorresti fare in quei momenti per farti passare quell'ansia Temporanea che stai provando? - C'è qualcosa che vorresti fare a livello fisico? A livello di comunicazione con gli altri? Cosa vorresti dire a te stesso?

Cioè quale dovrebbe essere il tuo "Dialogo interno" in quel momento che ti può dare la Carica e l'Energia Giusta per Farti Superare quell'ansia? - Cosa provi a livello fisico? In quale parte del corpo provi qualcosa? Come puoi notare, a seconda di cosa vedi e di cosa senti, di cosa ascolti e di cosa ti dici, facendo dei "Cambiamenti" in uno o più di questi aspetti ed elementi di ciò che vedi o senti o ascolti, Sicuramente l'intensità della tua ansia Cambierà. Prova dunque a Scrivere sul tuo quaderno una Valutazione da 0 a 10 per vedere come Cambia l'intensità della tua ansia man mano che fai questi Cambiamenti di cui ti ho parlato sopra. In questo modo puoi Misurare la tua ansia, Gestirla Meglio un pò alla volta ed averne al più presto il pieno Controllo. Il comportamento di Evitare o di Rimandare una situazione o un’azione che ci fà paura non fa altro che Alimentare l’ansia, la preoccupazione e la paura stessa.

 

Tags:
anisapsicologolettere
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


casa, immobiliare
motori
Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova

Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.