I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lettere allo Psicologo
Lettere allo psicologo: il mio compagno non è pronto a diventare padre

RICHIESTA: voglio un figlio ma il mio compagno non è ancora pronto

Buongiorno,
Il mio problema è molto simile a quello di molte altre donne ho visto, ma ho bisogno di parlare con qualcuno, di avere un consiglio dopo aver sentito la mia storia.
Da un annetto più o meno è nato in me un fortissimo desiderio di avere un figlio, cosa mai successa prima, ne ho parlato con il mio compagno che si è detto d'accordo ma in un futuro. D'accordo sull'aspettare alme o di andare a convivere mi sono messa un po' l'anima in pace,pur soffrendo per la situazione. il problema è che ora conviviamo da un po', ma lui ancora non si sente pronto. Dice di non riuscire ancora a vedersi nelle vesto di padre... è più forte di lui... per me la situazione comincia ad essere insopportabile. Ne abbiamo parlato e riparlato nella speranza, mia, di venirci incontro ma nulla di fatto. Io sto male e lui sta male nel vedermi così.  La mia più grande paura è pur essendo noi giovani() di aspettare troppo e non riuscire più ad avere figli, vista poi l'esperienza di mia sorella che a causa di un tumore,le è stato tolto l'utero, ho paura. e la paura ancora più grande è di darne poi la colpa al mio compagno.
Come posso fare? Come posso mettermi l'anima in pace? Come posso non pensare più a questa situazione?
Grazie

RISPOSTA

Gentile lettrice,

comprendo il suo disappunto, è vero a volte non si riesce proprio a mettersi d'accordo col proprio partner, per visioni differenti della vita, o come dice giustamente lei per paure di non essere all'altezza, delle conseguenze, per insicurezza, ed altro.

Allora si cerca di aspettare tempo, io quello che le chiedo è di farsi alcune domande costruttive e di rispondere per iscritto non tanto a me, ma a sé stessa per trovare le giuste soluzioni che cerca:

    cosa comporta affrettare o ritardare i tempi di questa importante ma delicata scelta? Scriva i lati positivi e quelli difficili nel fare l'una o l'altra scelta....................................................................

Lei ha paura di una situazione simile a quella di sua sorella, a prescindere che è solo una sua paura, perchè nulla dice che debba capitare anche a lei, ma mettiamo per assurdo che lei non possa avere figli in futuro per qualsiasi motivo, la presa in carico di una eventuale adozione di bambini orfani piccoli e soli che hanno bisogno di una mamma le potrebbero ridare Sicurezza e Speranza annullando la sua paura di oggi?

Il fatto di avere un figlio è una scelta che deve essere voluta con certezza da due persone, non si può forzare a fare questa importantissima scelta, semmai si può parlare, discutere sia tra di voi che con un esperto, da dove nascono le vostre paure ( lei di non averne più, e il suo partner di diventare padre ) e di cercare assieme una soluzione pratica che sia condivisibile.

Scriva anche su un foglio quali sono per lei almeno 6 soluzioni alternative alle vostre difficoltà, una gliel'ho detta io: l'adozione ( in caso di difficoltà remota ).

E poi decida cosa fare. Un cordiale saluto per lei ed il suo compagno

dott. Rolando Tavolieri

sito web per avere un colloquio o farmi delle domande

http://www.sostegno-psicologico.eu/


Clicca il seguente link per poter migliorare il tuo rapporto di coppia:
http://www.autostima.net/raccomanda/pnl-di-coppia-rolando-tavolieri/

ecco un nuovo ebook che può esserti utile per risolvere i conflitti di coppia:
http://www.autostima.net/l-amore-in-9-domande/

Commenti
    Tags:
    psicologopaternità
    in evidenza
    Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

    Caldo record e rincari

    Condizionatori, scegliere i migliori
    Tutti i consigli per risparmiare

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

    Scatti d'Affari
    Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano


    casa, immobiliare
    motori
    I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

    I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.