A- A+
Lettere allo Psicologo

Problemi con i figli? Liti con le fidanzate? Difficoltà ad affrontare la vita? Per darvi una mano nasce su Affaritaliani.it "Lettere allo psicologo", la rubrica al servizio dei cittadini tenuta dal dottor Rolando Tavolieri, psicologo clinico e psicodiagnosta del “Centro di sostegno psicologico” di Roma. Per contattare il nostro specialista e avere consigli e aiuto scrivete a: lettereallopsicologo@affaritaliani.it

RICHIESTA: mio padre si arrabbia ed a volte ci picchia, Come posso dissuaderlo dal suo comportamento?

Gentile Dottore,

sono una donna di 46 anni, divorziata e con due figli di 15 e 10. L'anno scorso ho avuto la diagnosi per il mio bambino di 10, ha una lievissima forma di asperger.

So bene che esistono drammi ben peggiori, ho visto i reparti di neuropsichiatria infantile e mi ritengo obiettivamente fortunata, nella sfortuna, chiaro, ma non riesco a superare questa cosa... il bambino fa fatica a relazionarsi con i coetanei, ha pochissimi amici, piu' terapeuti che amici, e ho il cuore straziato. E' un bambino dolcissimo, intelligentissimo (ha un QI di 110), va bene a scuola a parte i suoi momenti di opposizione ecc, ma io non ce la faccio a sostenere tutto questo.

La asl non ci ha fornito un professionista, lui dovrebbe solo fare psicopedagogia, e la psicologa che l'aveva preso in carico ci ha abbandonati la settimana scorsa dicendo che nn ha tempo ( lo vedeva due volte la settimana) e che x lui ci vorrebbe un terapeuta o anche solo un educatore specializzato in autismo. Sono disperata perche' nella mia cittadina non c'è nessuno, come posso far viaggiare tre volte la settimana un bambino?

Io lavoro, nn ho ancora ricevuto la risposta x la 104 e non so proprio come fare. Il padre ha attuato un meccanismo di negazione e dice che non è vero nulla, che il bambino è solo un po' diverso ma nn ha nulla e cosi mi occupo di tutto io, parlare coi terapeuti, cercare, documentarmi, lui nn fa nulla e nn lo mando a far nulla perche' non capisce, nn chiede, resta li come un vegetale ad ascoltare me e il terapeuta di turno senza capire un tubo.

Quando al gaslini ci hanno dato la diagnosi io ho pianto calde lacrime davanti al medico sbigottito perche' x lei è una cosa da poco, e il mio ex marito è rimasto come un palo senza capire..a quel punto gli hanno spiegato la diagnosi e lui ha spontaneamente detto di riconoscersi nel disturbo e di essere sempre stato cosi. E questo succede ogni volta che si vede un medico, tutti gli hanno chiesto se si riconosce nello spettro e lui risponde si.

Mi si è aperto un mondo,ho capito tutto, tutti i suoi difetti hanno trovato una collocazione nella mia mente ma questo anziche' aiutarmi mi ha demolito ancora di piu'. Quando l'ho sposato vedevo x esempio che non aveva interessi, mi domandavo come mai aveva fatto un'infanzia in solitudine, al massimo in chiesa, ma pensavo fosse dovuto a due genitori profondamente ignoranti e siccome lui mi seguiva nei miei interessi pensavo che sarebb e cambiato.. invece faceva solo delle compensazioni e fingeva.

E cosi io, orfana di padre dai 9 anni, con una madre anaffettiva che mi ha maltrattato dai 9 anni in su, sia psicologicamente che fisicamente con botte continue per ogni mio starnuto, a sangue, con entrambe le famiglie di mia madre e mio padre che si sono girate dall'altra parte, nessuno che ha ascoltato le mie suppliche di portarmi via dall'inferno; un'adolescenza passata a piangere nella mia camera pregando il mio papa' che mi facesse morire, ma allo stesso tempo sognando di trovare un compagno, una famiglia che mi volesse bene, dei figli, una vita felice,...in realta' ho trovato un compagno che nn faceva per me ma era la mia ancora di salvezza, mi ha maltrattata anche lui rinfacciandomi ad ogni bisticcio i maltrattamenti che avevo subito, un uomo i cui preliminari erano stasera scopiamo.. e due figli di cui uno asperger, lieve ma è quello, e una figlia di 15 anni con le sue problematiche da adolescente che sto purtroppo trascurando, presa dall'altro, di cui lei sa cmq la diagnosi.

Al lavoro scoppio spesso a piangere, ho parlato con una psichiatra che rifiuta di darmi un antidepressivo perche' porto una pistola, nonostante io non voglio suicidarmi, vorrei solo un aiuto piu' forte perche' mi creda che tra questa cosa di mio figlio e i miei continui bilanci non ce la faccio piu'.

Grazie

Laura

RISPOSTA

Gentile Laura,

ti ringrazio per la tua email (le dò del tu se non le spiace come faccio con tutti), anche se mi spiace sapere che stai vivendo delle difficoltà.

Riguardo alla sindrome di Asperger, ti invio il link di uno dei più grandi esperti al mondo di questa sindrome, il dr. Tony Attwood, che farà una conferenza a Roma il 4 e 5 giugno 2013 a cui potrebbe esserti utile partecipare se hai la possibilità di farlo in quella data, ecco il link: http://www.zenit.org/it/articles/i-vantaggi-e-i-problemi-della-sindrome-di-asperger-terza-ed-ultima-parte

 Come dice questo grande esperto, una delle terapie più efficaci è la CBT (Terapia Cognitivo, Comportamentale), adottata anche in Italia, perchè il vantaggio della Terapia Cognitivo Comportamentale è che ha un approccio molto logico e basato sui fatti. Ad esempio siccome le persone affette da sindrome di Asperger hanno difficoltà a mostrare i loro pensieri e sentimenti più intimi, ma sono persone molto logiche e razionali, per esternare una loro emozione o sentimento, potrebbero usare una frase di questo tipo per trasmetterla ad un'altra persona: “Questi sono I miei segnali, il mio battito cardiaco sta accelerando e sto sudando. Ah questo significa che il mio termometro delle emozioni si sta alzando. Quindi ho la possibilità di scegliere, posso fare questo, questo, o quest’altro. Ora mi sento meglio”.

Quindi la Terapia Cognitivo-Comportamentale si adatta pienamente al modo di pensare Asperger. Queste persone vogliono sapere “perché" ? Ma ancora più importante “che faccio" ? E la CBT (Terapia Cognitivo Comportamentale) fornisce loro le risposte. Le persone con questa sindrome sono attratte da una logica, da una sequenza, da una struttura. Questo è Utile soprattutto per Sapere "Come" Comunicare con loro, "Come" avere un Approccio Particolare nei loro confronti.

Adesso veniamo a noi, ti consiglio di buttare subito la pistola che porti come tu mi dici, non è certo con una azione drammatica che risolverai le difficoltà che hai, quello che ti consiglio di fare è di pensare prima di tutto ai tuoi Figli, a quello che vuoi per loro in futuro, alla loro Felicità, le cui basi risiedono nell'Amore che stai dando loro Naturalmente, e naturalmente anche alla tua Felicità, stai già facendo Tantissimo per loro, quello che puoi Cambiare cara Laura è l'approccio che hai nel farlo, quando dici ad esempio:

"non ce la faccio più", quando a volte ti viene da piangere, è comprensibile ci mancherebbe, però quello su cui voglio farti Riflettere Laura, e la cosa della quale puoi prendere Coscienza è che ognuno di noi ha delle difficoltà, piccole o grandi che siano, ma abbiamo anche delle Risorse per venirne a capo, per Risolverle, ad esempio c'è chi ha l'Intelligenza e la Sensibilità come hai tu, chi può gestire meglio la parte economica, chi ha più tempo per dedicarsi a Risolvere le difficoltà, quello che possiamo fare noi, ognuno di noi nella nostra vita è:

"Fare del nostro Meglio con le Risorse e le disponibilità che abbiamo oggi", una volta che facciamo questo, possiamo essere in pace con la nostra Coscienza, una volta che facciamo questo stiamo già Realizzando la strada della Vittoria, quello che stai facendo tu Laura, giorno dopo giorno è una cosa encomiabile, è la cosa Migliore che puoi fare, poi il tempo che ci vuole per mettere le cose a posto dipende dalle esperienze che farai col tempo, dagli incontri, dalle informazioni che stai cercando, dalle nuove Conoscenze con cui verrai in contatto, dalle ricerche della medicina in questo campo, dalle associazioni che puoi contattare, ed altro ancora.

Ad esempio quando arriverà la risposta per la legge 104 che hai fatto, probabilmente avrai più tempo da dedicare al tuo piccolo, è possibile che tu conosca una persona che possa diventare il tuo compagno di vita in futuro e che possa darti un Aiuto Pratico, oppure contattando dei Centri o delle Associazioni di persone, di genitori come te che hanno un figlio con la stessa sindrome puoi fare delle nuove esperienze, Condividerle con loro, Approfondire le informazioni, e puoi conoscere persone più informate e Capaci di darti un Aiuto Pratico.

Oggi fai quello che puoi con le tue disponibilità di tempo, Risorse, desideri, denaro, persone, amici, conoscenze, ed altro ancora. In futuro puoi Migliorare questi aspetti se dedichi anche solo un po di tempo per Approfondire quello che ti interessa e che tu sai benissimo. Prova anche a Contattare alcune persone che si occupano di questa sindrome, o che sono genitori di un bambino con questa sindrome, l'Unione fa la forza, e l'Unione in questo caso produrrà più Conoscenza, più Risorse, più Scelte da poter fare, più Aiuto, ed in questo modo le possibilità di fare qualcosa di Pratico per il tuo piccolo si moltiplicheranno.

Ce la fai a Focalizzare la tua Attenzione verso i lati Pratici della situazione? Puoi un po alla volta spostare la tua Attenzione da ciò che non hai a ciò che possiedi invece e che ti può Essere utile? Non occorre dispiacersi se il tuo ex non ti aiuta abbastanza, a cosa può servire? Se lui in futuro ti aiuta, bene, se non lo farà abbastanza, prosegui con ciò di cui sei Capace di fare e con ciò che possiedi oggi, con le disponibilità che hai, non c'è bisogno di aspettare di avere qualcosa prima di agire, quello che stai facendo in questo periodo và Benissimo, e sta andando verso la direzione Giusta. Prosegui così Laura, le cose Cambiano, e la direzione del Cambiamento la puoi Gestire tu stessa attraverso le Azioni che fai oggi.

Ricordati Laura che una piccola Azione fatta giorno dopo giorno porta ad un Cambiamento stratosferico in un anno o poco più. Anche se non vediamo subito i Risultati, questi Risultati sono pronti per essere colti in futuro. Le cose Positive che puoi fare Laura sono: - Continua con le Attività e con le Ricerche di cui ti stai occupando oggi - Contatta qualche Associazione che tratta la sindrome di Asperger, sia per le Conoscenze che ti possono dare, che per Condividere Aiuti ed Esperienze con le persone che come te le stanno vivendo - Fai ciò che puoi con le Risorse e le disponibilità che hai, evitando di concentrarti su cosa manca, ma Concentrandoti invece su ciò che stai Mettendo in Pratica di Buono per il tuo piccolo - Ogni giorno che passa porta un Cambiamento, una notizia in più, una persona nuova che puoi conoscere, la risposta che aspettavi, un obiettivo da raggiungere, una Conoscenza della quale non eri ancora consapevole, un gruppo nuovo da contattare, un libro, ecc. Cara Laura osserva cosa c'è di Buono in quello che stai facendo e pensa alle cose Positive che possiedi, prima di tutto all'Amore che hai dei tuoi figli ed a quello che gli stai dando come Mamma.

Un caro saluto per te

dott. Rolando Tavolieri

http://pnl-ansia-autostima.com/

Clicca il seguente link per conoscere il nuovo ebook del dott. Tavolieri http://www.autostima.net/raccomanda/pnl

Tags:
aspergerfigliopadremalattia
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

i più visti
in evidenza
Serie A: tifosi o stadi vuoti? Arriva il passaporto sanitario

Sport

Serie A: tifosi o stadi vuoti?
Arriva il passaporto sanitario


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La tecnologia di livello 2 ora disponibile su tutta la gamma Peugeot

La tecnologia di livello 2 ora disponibile su tutta la gamma Peugeot


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.