A- A+
Lingua lunga
Brebemi, adesso un biglietto meno caro. Il commento

Quarantamila veicoli al giorno sono un bel risultato per la nuova Tangenziale Est Esterna di Milano. E le colonne di auto sulla vecchia tangenziale incominciano a sfoltirsi, un po’ di ossigeno per gli autotrasportatori e i forzati delle con segne commerciali che, fino a  ieri, erano costretti a perdere ore sulla cintura  di ferro della metropoli meneghina, solo per fare il loro lavoro. Resta aperto il problema Brebemi - collegata finalmente con la Teem - ma molti automobilisti provenienti da Brescia e Bergamo preferiscono ancora perdere tempo in fila sulla A4 piuttosto che imboccare la A35, voluta e pagata dai privati. Motivo? Il ticket troppo caro. Evidentemente il piano industriale disegnato dagli gnomi della Brebemi ha sopravvalutato il portafogli degli automobilisti. Basterebbe qualche cartello segnaletico in più e uno sconto consistente per convincerli a scegliere un’autostrada moderna e scorrevole, invece del supplizio quotidiano.

Tags:
brebemiteem
in evidenza
Formazione continua e lavoro Ecco come superare il mismatch

La visione di Fondo For.Te.

Formazione continua e lavoro
Ecco come superare il mismatch


in vetrina
E.ON, inaugurato impianto fotovoltaico alla Scuola Germanica di Milano

E.ON, inaugurato impianto fotovoltaico alla Scuola Germanica di Milano


motori
Nuova Gamma Ypsilon MY23, sempre più connessa

Nuova Gamma Ypsilon MY23, sempre più connessa

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.