A- A+
Lingua lunga
De Cesaris, cosa (non) lascia la vicesindaco di ferro. Il commento

Era l’unico modo per dimostrare la sua esistenza in vita (politica). E l’ha scelto, si è dimessa. Non che fosse assente dalle partite di giro dell’amministrazione Pisapia. Ada Lucia De Cesaris ha fatto realmente le veci del sindaco, in tutte le più importanti decisioni. E ha litigato con tutti, pur di far valere il suo punto di vista. Ma non basta alzare la voce per fare politica e mietere consensi. Così non se l’è filata nessuno nella corsa alla successione a palazzo Marino. Non l’ha fatto il sindaco, troppo impegnato a celebrare i suoi 4, 5 anni di regno del bene (o male). Non l’ha fatto il Pd, amato e odiato dalla De Cesaris, impegnatissimo a smontare le primarie destinate a incoronare Majorino. E ora sono tutti sorpresi e sconcertati. Ma passerà presto. Perché il vicesindaco di ferro non lascia molto alle sue spalle: qualche nemico e molte macerie.

Tags:
lucia ada de cesarispalazzo marinogiuliano pisapia
in evidenza
Renzi-Open, ispettori a Firenze Bravo Nordio, il commento

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

Renzi-Open, ispettori a Firenze
Bravo Nordio, il commento


in vetrina
Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao


motori
Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.