A- A+
Lingua lunga
Dopo-Expo, comincia la battaglia. Di Sala i primi botti. Il commento

Gli osservatori più interessati fingono di non capire che sul dopo Expo è cominciata una battaglia campale. Il primo colpo di bombarda l’ha sparato Beppe Sala, sindaco in pectore, che, dopo aver chiesto alle istituzioni, la prima mossa, in realtà l’ha fatta lui, sposando in pieno il progetto della Statale, per realizzare a Rho un campus universitario. Gli ha risposto con pari intensità di fuoco Mariastella Gelmini, coordinatore di Forza Italia in Lombardia, per dire due cose: primo, il sito Expo può diventare il paradigma del futuro della città, proiettata verso i giovani e il lavoro e allora non basta spostare una delle dieci università dal centro alla periferia, occorrono laboratori di ricerca e un polo della innovazione; secondo, il governo deve sciogliere le riserve e decidere se finanziare o meno il progetto. Altrimenti i progetti (che sono più d’uno) restano al palo.

Tags:
expogiuseppe salaarexpomariastella gelmini
in evidenza
"Noi come Sandra e Raimondo" Cecilia e Ignazio si confessano

Torna Ex on the Beach Italia, l'intervista ai 2 protagonisti

"Noi come Sandra e Raimondo"
Cecilia e Ignazio si confessano


in vetrina
SEA, conclusa a Malpensa la mostra ‘NICE TO MEET YOU’

SEA, conclusa a Malpensa la mostra ‘NICE TO MEET YOU’


motori
Mercedes-Benz Italia prtotagonista dei I Best Event Awards 2022

Mercedes-Benz Italia prtotagonista dei I Best Event Awards 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.