A- A+
Lingua lunga
Expo, se si muovono i cinesi... Il commento

Buon segno. I cinesi si muovono e vogliono utilizzare l’area Expo per un grande centro di attività logistica. E si capisce, le aree Expo sono a cavallo del sistema autostradale del Nord, con la ferrovia e la metropolitana fin dentro casa, non ci voleva molto a pensare ad una soluzione di questo tipo. E così Zhu Yuhua, che gestisce uno dei padiglioni cinesi dentro Expo Milano 2015, ha alzato le antenne e formulato la sua proposta: un grande hub della logistica. “Vogliono investire per acquisire l’intera area”, spiega l’imprenditore del Sol levante. Così, mentre le istituzioni di casa nostra stanno accapigliandosi per convincere il governo a investire per spostare il polo universitario statale dal centro città alla periferia, i cinesi, dollaroni alla mano, si fanno sotto.

Tags:
expoarexpo
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.