Non Sprecare

a cura di Antonio Galdo
www.nonsprecare.it

A- A+
Non sprecare

Nuova puntata della rubrica di Affaritaliani.it in collaborazione con www.nonsprecare.it Vuoi non sprecare? Scrivi e chiedi consiglio ad Antonio Galdo: angaldo@gmail.com

Di Antonio Galdo

I rifiuti di un gigantesco centro commerciale per creare un orto, dove i bambini possono imparare a coltivare le piante. Ho visitato questo spazio a Marcianise, in provincia di Caserta, e mi è sembrato un luogo del miracolo.

In una terra degradata dalla speculazione e invasa dall’immondizia che non si riesce a smaltire, in un luogo anonimo come un centro commerciale, con 180 negozi e 25 tra bar e ristoranti, sono riusciti a realizzare uno spazio verde per la coltivazione delle piante. Con tre, semplici ma efficacissimi interventi. Innanzitutto una raccolta differenziata record, che qui tocca il tetto del 95 per cento. Poi lo spazio è stato studiato da un gruppo di professori universitari e gestito dall’associazione Slow Food. Infine, il rapporto con le scuole che organizzano le visite. Risultato: 800 bambini al mese vanno a visitare l’orto didattico del centro commerciale di Marcianise. E certamente imparano qualcosa di molto utile da applicare poi ai loro stili di vita.

Tags:
ortorifiuticampania

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.