Non Sprecare

a cura di Antonio Galdo
www.nonsprecare.it

A- A+
Non sprecare

di Antonio Galdo

www.nonsprecare.it

I rifiuti con il premio.  In tutta Italia, specie nelle regioni del Nord, si sta facendo strada una nuova tecnica per migliorare la raccolta della spazzatura e incentivare un corretto smaltimento dell’immondizia: l’incentivo, in contanti, ai bravi cittadini. A Trento, nei pressi del Museo delle Scienze, è stata appena inaugurata l’ultima delle 14 postazioni, sparse in diverse regioni, del sistema FareRaccolta. Con i meccanismo del premio, in 12 mesi sono state recuperate 28 tonnellate di Pet, la plastica delle bottigliette d’acqua per intenderci, e distribuiti ai cittadini oltre 45mila euro in buoni spesa da spendere nel circuito di negozi convenzionati con il sistema.

Tutte le famiglie di Spilamberto, un piccolo comune di 13mila residenti in provincia di Modena, hanno la smart card per la raccolta della spazzatura. Passano la tessera davanti al sensore del cassonetto, sbloccano la leva per l’apertura, depositano i rifiuti nei diversi contenitori, richiudono. E i cittadini disciplinati, identificati attraverso la tessera magnetica, vengono poi premiati con l’accredito di bonus per fare la spesa. In provincia di Bologna e Ferrara, la società municipalizzata Hera ha lanciato, in collaborazione con i consorzi Ecolight ed Ecolum, una campagna per aumentare la raccolta degli scarti di prodotti elettrici ed elettronici. Grandi cassonetti, riservati esclusivamente a questo tipo di rifiuti, si aprono con la tessera sanitaria o con una carta Hera e consentono lo smaltimento di lampadine, cellulari, piccoli e medi elettrodomestici.

Tutta roba che poi sarà riciclata. Anche in questo caso è previsto un premio per le 20mila famiglie coinvolte nell’esperimento: sulla base del peso del materiale consegnato si accumulano dei punti con i quali è possibile fare la spesa al supermercato. In Veneto è partito il progetto “Plastica a pagamento” e per ogni confezione depositata nel cassonetto in modo corretto viene riconosciuto un accredito di 15 centesimi per acquisti nei grandi magazzini della zona.

L’idea di incentivare con i premi la raccolta dei rifiuti, per poi recuperarli, è molto diffusa nel mondo. A Londra le Smart bins sono delle macchine di grandi dimensioni che ingoiano la plastica e pagano a peso. A Los Angeles i cassonetti intelligenti per la raccolta dei rifiuti elettrici funzionano con monete contanti: depositi il tuo rifiuto, la macchina lo pesa, e dopo averlo digerito scarica le monete per il pagamento. A Pechino con le piccole bottiglie di plastica si viaggia gratis in metropolitana: il cassonetto intelligente distribuisce il biglietto per una corsa ogni 15 confezioni consegnate. E i cinesi, soffocati dall’inquinamento urbano, si sono messi in fila nelle stazioni della metropolitana per avere il loro premio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rifiutiraccolta differenziata
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
PEUGEOT 9X8 si aggiudica il «Gran Premio della più bella Hypercar dell’anno»

PEUGEOT 9X8 si aggiudica il «Gran Premio della più bella Hypercar dell’anno»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.