Pesi e contrappesi

a cura di Fabio Basile

A- A+
Pesi e contrappesi

Su Affaritaliani.it la rubrica per tenersi in forma di Fabio Basile, fitness &wellness coach, personal trainer, martial arts trainer e responsabile tecnico di "Enjoy Moving", società sportiva altamente specializzata nella formazione

Finalmente dopo un  anno di lavoro, con ritmi vitali stressanti e snervanti è giunto finalmente il periodo del tanto aspettato riposo. Siamo oramai pronti a partire per le tanto desiderate vacanze. Pronti, via, tutti  incolonnati ai caselli autostradali o ad affollare aeroporti e banchine portuali. Tutti uniti , pronti ad affrontare ore ed ore di viaggio seduti in una posizione che solo all’apparenza  nostro malgrado pare sia comoda.

Via per questa stagione estiva  ma  prima del relax dobbiamo sorbirci lo stress del viaggio. E proprio quel viaggiare bloccati al volante rischia di diventare la rovina delle nostre vacanze. I rischi sono correlati alle scomode posizioni assunte alla guida o comunque in contesti tipo l’abitacolo dell’auto, lo scompartimento del treno o peggio nel pullman che possono rovinare la nostra tanto attesa vacanza.

Torcicollo, dolori alle  gambe, alle ginocchia, alla schiena sono solo alcuni dei dolori che angosciano coloro i quali passano diverse ore seduti durante il viaggio. Per non parlare poi dei problemi circolatori e linfatici; il rischio è che mantenendo una posizione a lungo , questa crei un ristagno sanguigno o di liquidi che spesso sfocia in un rallentamento della risposta dei riflessi motori (si è più lenti nella reazione di frenata ad esempio).
 
Due accorgimenti diventano quindi fondamentali per evitare queste fastidiose situazioni: la regolazione degli schienali di guida (e del passeggero) e l’effettuare diverse soste.
 
La regolazione dello schienale di guida con un’inclinazione tra i 110 e i 130 gradi. Le gambe piegate a formare un angolo tra i 120 e i 150° in maniera tale da tenere la pedaliera alla distanza corretta. Infatti se il sedile è troppo distante o eccessivamente vicino ai pedali si possono sollecitare eccessivamente le articolazioni di ginocchio e caviglia, affaticandole eccessivamente per non parlare delle sollecitazioni della colonna.  La testa e le spalle devono essere allineate e vicine allo schienale, il classico atteggiamento rilassato simile alla cifosi con la testa ed il collo protesi in avanti non aiuta ad evitare i dolori.

Altra regola importante è l’effettuare diverse soste durante il viaggio in auto, mentre in mezzi di trasporto come bus e treni alzarsi ogni 30/45 minuti al massimo durante il viaggio è obbligatorio. La sosta  non deve essere utilizzata solo per il caffè o per utilizzare il wc, ma deve essere intesa come una tappa del viaggio, per migliorarlo a livello di confort sgranchiendosi un po’, diventando obbligatoria soprattutto per i viaggi più lunghi per evitare di subirne inermi gli stress e le tensioni accumulate a causa anche, delle code e della soglia dell’attenzione che soprattutto alla guida è sempre alta.

Mobilizzare tutto il corpo, magari passeggiando e facendo stretching riattivando la circolazione e sbloccando le articolazioni principali e la colonna vertebrale risulta quindi un toccasana per ripartire alla grande.


 

 

 

Tags:
fitnessbenesserefisico
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.