Le Pillole di PLEF

Oltre la Green Economy
a cura di Planet Life Economy Foundation

A- A+
Le Pillole di PLEF

Bologna capitale dell'agricoltura sostenibile per un week end. Questa l'atmosfera che molti osservatori hanno respirato nello scorso fine settimana prolungatosi fino al 10 settembre con la chiusura della 25° edizione del Salone internazionale del biologico e del naturale. Una straordinaria concentrazione di eventi, incontri, inaugurazioni, ha messo a tema il diritto ad una sana alimentazione e la necessità di un cambiamento in senso sostenibile dei metodi di produzione, distribuzione e consumo della filiera agroalimentare.

La serie di appuntamenti è partita venerdì 6 con la conferenza internazionale "Il biologico verso l'Expo" dove le esperienze e gli sviluppi proposti hanno offerto un quadro ampio delle nuove formule di sostenibilità agroalimentare e delle diverse componenti che ruotano attorno al tema: dalla produzione biologica in pieno campo come garanzia di qualità e di rispetto della natura al fenomeno dell'autoproduzione urbana degli orti metropolitani. Dalla lotta agli sprechi alimentari con Last Minute Market alla filiera sostenibile e alle esperienze americane di filiera corta con il direttore di Greenmarket, associazione newyorkese che conta oltre 54 mercati in 5 distretti dove agricoltori del territorio forniscono le loro produzioni fresche a circa 200.000 clienti a settimana.

Parlando di cibo non può mancare il tema della sperequazione delle risorse a livello globale che è stata affrontata da Action Aid e da Food Tank, due organizzazioni in prima linea per mitigare gli effetti della malnutrizione generata dalla povertà, dalla cattiva distribuzione delle risorse alimentari, dalle speculazioni sulle derrate alimentari e storicamente ingenerate dai programmi “drogati” del FMI e della Banca Mondiale per i paesi in via di sviluppo.

La dimensione dell'accesso alla risorse alimentari come diritto ad una sana e adeguata alimentazione era presente anche nei discorsi fatti al CAAB dal presidente Andrea Segré che con "100x100 orti urbani" ha inaugurato 108 nuovi orti urbani da assegnare alle famiglie meno abbienti come antidoto alla crisi. Dall'altro lato di una Bologna votata all'agricoltura e alla promozione delle sue eccellenze, c'era Coldiretti che ha portato in piazza, oltre al suo solito mercatino, alcune soluzioni semplici e creative per incentivare i cittadini ad avviare una coltivazione domestica anche sul balcone. Ancora autoproduzione e filiera corta dunque, ma questa volta come proposte commerciali e non solo come oggetto di riflessione.

L'indomani l'attenzione è stata catalizzata da Vandana Shiva - uno dei guru dell'agricoltura equa e sostenibile a livello mondiale - che è venuta in Italia per inaugurare il SANA e regalare alcuni semi portati dall'India che sono stati poi messi a dimora in una delle aree ortive della città presa in adozione dal progetto "Bologna città degli orti" promosso dall'Ente Fiera.

L'agricoltura come tema strategico per lo sviluppo sostenibile in quanto ambito in cui si definisce gran parte del rapporto tra l'uomo e la terra: questo il fil rouge della serie di appuntamenti bolognesi che Plef condivide e supporta attraverso le numerose collaborazioni con i suoi soci. C'è Arte da Mangiare di Ornella Piluso con gli orti d'artista e la semina a distanza, iXorto con Legambiente, NDB e diversi partner che promuovono una rete di aree verdi come presidio di sostenibilità in città, fino ad "Un pane per tutti" di Marina Borghetti impegnata con numerosi partner e sostenitori per raccogliere le eccedenze alimentari e distribuirle a chi ne ha necessità.

La domanda è: tutte queste iniziative e la maggiore consapevolezza dei costi ambientali, economici, sanitari e sociali determinati da una filiera agroalimentare votata al cosiddetto "cibo spazzatura", uniti alla crisi occupazionale possono mutare la sensibilità dei cittadini verso un vero cambiamento di rotta negli stili di vita e di consumo?


Domenico Canzoniero

Per Planet Life Economy Foundation

Iscriviti alla newsletter
Tags:
agricolturaplefsostenibuilità
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.