Le Pillole di PLEF

Oltre la Green Economy
a cura di Planet Life Economy Foundation

A- A+
Le Pillole di PLEF

di Nicoletta del Tedesco*

Il tema dell'alimentazione è molto dibattuto da sempre, ma sta ricevendo una particolare enfasi soprattutto di recente. I motivi sono da collegare principalmente dall'avvicinarsi dell'Esposizione Universale 2015, che lo ha scelto come tema cardine ("Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita") con lo scopo di incoraggiare i diversi attori pubblici e privati ad intervenire per modificare il sistema esistente e renderlo sostenibile. Si parla di diritto al cibo, di malnutrizione e della necessità di tornare ad essere più consapevoli dell'importanza del cibo in tutti gli stadi della filiera, dal raccolto, alla produzione, alla trasformazione, fino al consumo finale. In particolare, il principale oggetto degli studi e dei convegni più recenti è quello dello spreco alimentare, uno dei più grandi paradossi della nostra società.

Milano e Bologna mirano a diventare le protagoniste della lotta al food waste. La prima tramite la stesura del Protocollo di Milano che intende promuovere stili di vita sani, combattere l'obesità, promuovere l'agricoltura sostenibile e ridurre lo spreco di cibo, mentre la seconda ospitando i lavori concernenti la Carta di Bologna indirizzati esclusivamente al tema della riduzione dello spreco. L'impegno che entrambe si stanno prendendo è quello di contrastare questo preoccupante fenomeno con due documenti contenenti un elenco di misure e di principi guida da seguire per rendere le pratiche alimentari più sostenibili. Pur avendo un'origine diversa, poiché il Protocollo nasce da  un'iniziativa del Barilla Center for Food and Nutrition,  affidato al gabinetto del sindaco di Milano, in quanto ospitante l'Esposizione Universale, e fatto proprio dal Governo Italiano come dichiarato dal premier Renzi, mentre la Carta nasce, con il supporto di Last Minute Market, spin-off dell'Università di Bologna, da una volontà di avere un piano nazionale di regolamentazione da presentare all'Europa per il semestre italiano di presidenza, i progetti sembrano, al primo impatto, condividere idee e principi di base. Sono entrambi in fase di definizione e mirano ad essere integrati, nei prossimi mesi, con i suggerimenti provenienti dagli stakeholders, cittadini e istituzioni competenti sul tema, in modo tale da dare un'opportunità ai paesi rappresentati in EXPO di sottoscrivere impegni sull'alimentazione analoghi per consapevolezza a quelli già avviati su tematiche ambientali, primo fra tutti quello sulle emissioni in atmosfera. Un'opportunità per l'Europa, per i partecipanti ad EXPO 2015 e per la società in generale.

Legata all'argomento è anche l'idea di creare per la città di Milano una Food Policy in linea con le politiche alimentari nate negli anni Ottanta e già diffuse in altre metropoli del Mondo e che hanno l'obiettivo di regolamentare tutte le pratiche concernenti l'alimentazione all'interno della città.

I risultati di questo movimento sono indiscutibilmente positivi, perché tutta l'attenzione che si sta dedicando al problema dello spreco e i numerosi tentativi di porvi rimedio, possono essere già considerati un grande traguardo (solo quello domestico in Italia vale oltre 8 miliardi di euro!). Il tema è ormai parte integrante dell'agenda politica di diversi paesi comunitari e numerose sono le iniziative attivate e degne di nota; tuttavia, nonostante la maggiore sensibilità al tema, la strada da percorrere è ancora lunga e non priva di ostacoli, normativi e burocratici in primis. Ora la sfida può essere considerata quella di far convergere gli sforzi dei due "decaloghi" per arrivare ad un risultato di successo che possa contrastare efficacemente questo fenomeno.

*Per Planet Life Economy Foundation
 

Tags:
milano
Loading...
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Skoda Kodiaq, ordinabile in Italia

Nuovo Skoda Kodiaq, ordinabile in Italia


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.