Le Pillole di PLEF

Oltre la Green Economy
a cura di Planet Life Economy Foundation

A- A+
Le Pillole di PLEF

di Davide Paterna ed Emanuele Plata

 

traffico2

Dati, dati, dati. Il frutto della ricerca realizzata dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile in partenariato con il Ministero dell’Ambiente, è l’impietosa analisi di un Paese che si muove in larga misura con mezzi privati e su gomma: incrociando la media per gli spostamenti passeggeri di 1,2 persone per automezzo con il poco lusinghiero primato europeo di automobili/abitante, abbiamo l’immediata percezione di quanto poco sostenibile sia la nostra mobilità.

E’ stato evidenziato più volte nel corso della conferenza tenutasi nella sede della Provincia di Roma alla presenza del Ministro Corrado Clini, come a condizionare lo sviluppo di un sistema di trasporto piuttosto che di un altro, siano responsabili in larga misura le politiche che i governi negli anni attuano allocando risorse e pianificando infrastrutture. Non c’è dubbio, e lo dimostrano anche qui gli implacabili dati, che gli investimenti pubblici privilegiano ancora oggi lo sviluppo del sistema stradale ed autostradale alla rete ferroviaria, e ci si potrebbe facilmente associare a quanti invochino (pure giustamente) un'inversione di tendenza, o semplicemente l’allocazione di maggiori risorse a disposizione del trasporto su ferro, o di quanti anche su gomma sviluppino tecnologie a basso impatto ambientale.

Non saremmo però onesti con noi stessi se non tenessimo conto del blocco finanziario che in questi ultimi e nei prossimi anni graverà sulle disponibilità economiche del prossimo se non dei prossimi governi in carica, così come poi ha fatto il Presidente della Fondazione Edo Ronchi in conclusione della mattinata.

Come fare allora per non cadere nell’inazione che la crisi economica e le conseguenti misure di austerità evocano rischiando di far passare in secondo piano la ben più minacciosa crisi ambientale? Lo shift, il cambiamento,  va cercato promuovendo progetti che invece di logiche top-down privilegino ragioni bottom-up; che stimolino cioè l’azione diretta del cittadino come nodo attivo di una rete senziente.

La costituzione di una piattaforma unica che metta in rete le varie e diffuse iniziative di car-pooling, proposta da Pietro Forma, fondatore di DriverBook; o l’incentivo all’utilizzo della bicicletta che potrebbe da sola garantire l’abbattimento del 50% delle emissioni di CO2 rispetto agli obiettivi europei 2020, se solo ci allineassimo agli standard danesi, come ci ricorda Bibi Bellini di FIAB; oppure il sostegno ad iniziative come quella del Lean and Green, promossa in Italia da Freight Leaders Council, un riconoscimento che premia quelle aziende che adottano programmi di riduzione di CO2, già attivo con successo in Olanda dal 2007.

Un’azione congiunta territorio-programmi governativi che interrompa, sempre citando Ronchi, la spirale che in questi ultimi anni ha legato indissolubilmente politiche sbagliate alla crescente sfiducia dei cittadini, e che inneschi una crescita ambientalmente, economicamente e socialmente sostenibile.

E’ anche su questi punti che Planet Life Economy Foundation  si  muove con i progetti dei propri soci, come quello di  Alessio Sciurpa “Trasporto per il pubblico” promosso a Torino, o quello di Paolo Cervari “I-Car” a Buccinasco (Milano), il primo orientato alla pianificazione dinamica e partecipata dai cittadini nelle soluzioni  di trasporti  dell’azienda municipale e il secondo nell’uso condiviso dei tratti in auto privata grazie a smart application.

I progetti dei soci e il territorio di riferimento fanno la peculiarità dei contributi che PLEF può offrire alle strategie rispettose del vincolo di sostenibilità in ogni campo e questo sarà anche il contributo che PLEF porterà al CONSIGLIO NAZIONALE DELLA GREEN ECONOMY costituitosi l’8 febbraio accogliendo nelle 53 organizzazioni coinvolte la nostra partecipazione. Tutti insieme per capire, promuovere e realizzare politiche e azioni di cambiamento costruttrici di valore e rispettose dell’ambiente e del sociale.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ariainquinamentoplef
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.