I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
I puntini sulle i
Automobili e buone maniere...

Come dovete comportarvi  in auto se avete dei passeggeri? Con la stessa logica dei posti a tavola: la persona più importante, un soggetto anziano o la signora, sta accanto al conducente. Gli altri dietro.

Se siete due coppie di amici, non è disdicevole che le dame vadano dietro in modo che possano parlare. L’uomo porgerà la mano per farle scendere.
Se è una situazione istituzionale, la carica dello Stato siederà dietro e il guidatore sarà l’autista. Secondo Valerio Magrelli la sciagurata formazione è con i genitori avanti, i due figli sui sedili posteriori, a litigare per l’intera durata del viaggio.
Se vi comunicano che qualcuno soffre la macchina, è intelligente far stare davanti chi è in sofferenza.

Quando dovete parcheggiare, cercate di non ostruire il flusso delle macchine dietro di voi ma fate manovre veloci.
Nelle grandi città, se per caso  lasciate poco tempo la macchina in doppia fila, non perdetela di vista per almeno due motivi: non potete tenere in ostaggio il proprietario dell’auto che chiudete e prendete pure la multa.
Chi possiede un’auto grossa non ha più diritti rispetto a una piccola, la precedenza è sempre da destra in ogni caso. 

Quando trovate un ostacolo sulla vostra corsia di marcia per cui dovete lasciare il passo a chi viene in senso opposto, è gradito un cenno di ringraziamento da parte di chi ha avuto la priorità sempre nell’ottica dell’educazione  come fatto non scontato.
Nonostante la confidenza con il guidatore, non invadetelo di parole, dopo un po’ la concentrazione sfuma e diventa pericoloso.
Anche se siete il proprietario dell’auto, non fumate in macchina, perché l’odore di stantio si radica nella tappezzeria ed è veramente sgradevole.

Quando ricevete un passaggio e andate in autostrada, è doveroso proporre di dividere la spesa del pedaggio e del carburante. Dipende dai rapporti se il proprietario dell’auto decide di accettare.
Se siete trasportati, evitate di dare suggerimenti o continue indicazioni perché diventate esasperanti. Non simulate la frenata con i vostri piedi. Se fate tutto ciò, prendete i mezzi pubblici.

Dicono che il Principe di Edimburgo abbia affernato:”Se un uomo apre la portiera dell’auto alla moglie o è nuova l’auto o è nuova la moglie”. Ricordate, comunque che, se avete  appuntamento galante, aprire e chiudere la portiera alla giovane o meno giovane, è sempre di grande effetto.Doveroso se la persona è anziana o ha problemi di salute.
                                                               
FB. Buone maniere contemporanee

 

Commenti
    Tags:
    automobili-galateo-buonemaniere
    in evidenza
    Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

    Savelletri, Torre Canne e...

    Vacanza da sogno per i Ferragnez
    In Puglia tra masserie di lusso

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.