I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
I puntini sulle i
L'educazione non è formalismo

Un episodio emblematico di percezione differente sull’uso dell’insulto o dell’improperio  è avvenuto durante una diretta su Canale Cinque.
Un noto psicologo per dissentire da affermazioni altrui ha usato parole inadeguate. La padrona di casa, Federica Panicucci, ha obiettato più volte che a Mattino Cinque non desidera vengano dette parolacce. In risposta, l’ospite ha esordito “Non fare la formale”. Lei fermamente lo ha bloccato coinvolgendo un’altra ospite, ma prima chiosando che si possono esprimere gli stessi concetti con altre parole.
Negli ultimi anni sono diventate un metodo per esprimere emozioni primarie dell’uomo come la rabbia, la sorpresa, il disgusto, la paura, il divertimento, la collera.
Per contro, siamo, affascinati da persone che riescono ad esprimere le sensazioni di disappunto con concetti feroci ma non coadiuvati da un linguaggio poco educato.
Ai genitori delle generazioni precedenti bastava uno sguardo per bloccare la maleducazione filiale. Ma parliamo di anni luce.
Di solito, chi deve arrivare all’uso della parolaccia, non ha un lessico sufficiente o crede di essere alternativo, come capita agli adolescenti che devono trovare la loro strada. Quando ciò viene adottato da persone con diverse primavere, il risultato spesso risulta perdente.
Un encomio a chi sa la differenza tra formalismo ed educazione!

Fb. Buone maniere contemporanee

Commenti
    Tags:
    educazionebuone maniere
    in evidenza
    Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

    Diletta, Wanda... che foto

    Kardashian, lato B o lato A?
    E il tatto di lady Vale Rossi...

    i più visti
    in vetrina
    Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

    Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020


    casa, immobiliare
    motori
    Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

    Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.