I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
I puntini sulle i
"Salve" è destinato a coloro che stan sospesi

“Salve, prof”, “Salve, Signora”, “Salve, Presidente”.
Esordi del genere non dovrebbero mai essere pronunciati da persone educate e che abbiano il rispetto del ruolo e delle gerarchie.
Il progressivo abbassamento del livello di formalità nei nostri ultimi tempi ha reso erroneamente il ’salve’ una forma interlocutoria agevole: è evidente l’impressione diversa fornita dallo studente che si rivolge al proprio esaminatore con un sano “Buongiorno, professor Bianchi” , magari guardandolo negli occhi.
Complici ulteriori del ripristino invadente del saluto latino sono le e-mail: quando un mittente non sa se rivolgersi al destinatario come amico o come estraneo scrive uno squillante e impersonale ’Salve’.
Si tratta della forma imperativa del verbo latino "salvare" come espressione augurale, ’salute a te’, stai in salute. Nel tempo il significato si è perso e il significante negli ultimi tempi si è diffuso non solo come saluto d’ingresso ma anche come commiato. Persino nei negozi la giovane commessa lo rivolge alla signora che vede per la prima volta.
‘Salve’ è diretto a coloro che stan sospesi, a coloro cui non osiamo dare del tu ma non valutiamo al punto di dare loro del lei: ricordatevi però che l’incertezza sul grado di formalità non suona mai bene.

 

Commenti
    Tags:
    galateosaluti
    in evidenza
    Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

    Ucraina

    Imprese colpite dalla guerra
    SIMEST lancia una campagna aiuti

    
    in vetrina
    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


    motori
    Peugeot: il 2023 segna la piena elettrificazione della casa del Leone

    Peugeot: il 2023 segna la piena elettrificazione della casa del Leone

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.