I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
I puntini sulle i
"Salve" è destinato a coloro che stan sospesi

“Salve, prof”, “Salve, Signora”, “Salve, Presidente”.
Esordi del genere non dovrebbero mai essere pronunciati da persone educate e che abbiano il rispetto del ruolo e delle gerarchie.
Il progressivo abbassamento del livello di formalità nei nostri ultimi tempi ha reso erroneamente il ’salve’ una forma interlocutoria agevole: è evidente l’impressione diversa fornita dallo studente che si rivolge al proprio esaminatore con un sano “Buongiorno, professor Bianchi” , magari guardandolo negli occhi.
Complici ulteriori del ripristino invadente del saluto latino sono le e-mail: quando un mittente non sa se rivolgersi al destinatario come amico o come estraneo scrive uno squillante e impersonale ’Salve’.
Si tratta della forma imperativa del verbo latino "salvare" come espressione augurale, ’salute a te’, stai in salute. Nel tempo il significato si è perso e il significante negli ultimi tempi si è diffuso non solo come saluto d’ingresso ma anche come commiato. Persino nei negozi la giovane commessa lo rivolge alla signora che vede per la prima volta.
‘Salve’ è diretto a coloro che stan sospesi, a coloro cui non osiamo dare del tu ma non valutiamo al punto di dare loro del lei: ricordatevi però che l’incertezza sul grado di formalità non suona mai bene.

 

Commenti
    Tags:
    galateosaluti
    in evidenza
    Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

    Paparazzati in un hotel di lusso

    Casaleggio-Sabatini, che coppia
    Mano nella mano in dolce attesa

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


    casa, immobiliare
    motori
    DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

    DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.