Tech Test

di Stefano Fossati

A- A+
Tech Test

di Stefano Fossati
twitter
@foxstefano

Wiko è un produttore emergente francese che, dopo avere conquistato il terzo posto nel mercato degli smartphone in patria (giusto alle spalle delle "solite" Samsung e Apple), sbarca ora in Italia con una gamma completa di cui il Darkfull rappresenta il modello top. Un dispositivo davvero interessante, anche considerando il prezzo di soli 279 euro e il fatto che può gestire due SIM contemporaneamente. E’ costruito con cura (in Cina, come del resto anche i concorrenti più blasonati, grazie a una partnership con un colosso tecnologico orientale), con materiali di buona qualità (ha il dorso in alluminio e il vetro Gorilla Glass) e una dotazione hardware di primo piano: display da 5 pollici full HD, fotocamera posteriore da 13 megapixel e frontale da 5, 16 GB di memoria, potente processore quad core da 1,5 GHz.

Affaritaliani.it lo ha provato azzardando anche un confronto con il top di gamma Android più venduto al mondo, il Samsung Galaxy S4: certo, quest’ultimo ha diverse cose un più (NFC, LTE/4G, processore ancora più potente, numerose funzionalità software e ottimizzazioni esclusive, possibilità di espandere la memoria interna e batteria removibile, solo per citare le più evidenti), ma non è dual sim e costa circa 600 euro, più del doppio del Darkfull. Che da parte sua vanta comunque un ottimo display, prestazioni di tutto rispetto e un buon corredo di accessori. Insomma, sul piano del rapporto qualità-prezzo Wiko vince la sfida: difficile, se non impossibile, trovare di meglio senza spendere decisamente di più.

wiko darkfull
 

Da notare peraltro che, rispetto ad altri produttori che puntano sul prezzo per strappare clienti ai marchi leader di mercato, Wiko ha stretto un accordo con un'importante società specializzata in servizi post-vendita, in modo da offrire un'assistenza che conta su numerosi punti di raccolta sul territorio italiano e garantisce il supporto telefonico e la sostituzione dei dispositivi difettosi entro tre giorni. Non abbiamo avuto modo di testare il servizio, ma il fatto di poter contare su un'assistenza veloce e capillare non può che contribuire positivamente al giudizio finale.

Guarda la videoprova del Wiko Darkfull

darkfullVIDEO/ Ecco com'è e come va il Wiko Darkfull
 

 

Tags:
tech testwiko darkfullsmartphone

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.