Milano, 7 gen. (Adnkronos Salute) - L'Agenzia italiana del farmaco Aifa ha autorizzato il vaccino anti Covid Moderna nei soggetti di età pari o superiore a 18 anni. La notizia è stata diffusa al termine della riunione Commissione tecnico scientifica dell'agenzia che ha dato il parere positivo al dossier, sottolineando il "rapporto rischio/beneficio del vaccino particolarmente favorevole nella popolazione a maggiore rischio", e ha stabilito il regime di fornitura per l’immissione in commercio. Si tratta del secondo vaccino Covid a cui l'Aifa ha dato il via libera, dopo quello sviluppato da BionTech e Pfizer e autorizzato il 22 dicembre 2020. Ieri era arrivato il via libera dell'Agenzia europea Ema.Soddisfazione è stata espressa dal direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini: "Salutiamo con entusiasmo la possibilità di mettere a disposizione un secondo strumento per questa campagna vaccinale che sta raggiungendo ottimi risultati in Italia. Si tratta di un vaccino sostanzialmente equivalente rispetto al primo, con dati molto convincenti rispetto a tutte le popolazioni a rischio", ha spiegato il Dg.

in evidenza
Incubo autocertificazione Ora arriva anche sulle magliette

Il Covid vissuto con ironia

Incubo autocertificazione
Ora arriva anche sulle magliette

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Meteo marzo, clamoroso ritorno dell'inverno. Gelo e tanta neve in pianura

Meteo marzo, clamoroso ritorno dell'inverno. Gelo e tanta neve in pianura

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.