Roma, 23 feb. (Adnkronos Salute) - Sono otto le Regioni e le Province autonome italiane che superano la soglia del 30% di occupazione dei posti letto per pazienti Covid, definita 'critica' dal ministero della Salute. Il dato più preoccupante arriva dall'Umbria con il 57%, seguita dall'Abruzzo con il 38%, da Molise, Marche e province autonome di Trento e di Bolzano, tutte al 33%, dal Friuli Venezia Giulia al 32% e dalla Lombardia al 31%. E' quanto emerge dagli ultimi dati, aggiornati a ieri sera, dell'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), che registrano un dato nazionale medio al 24%, piuttosto stabile da inizio mese con piccole oscillazioni sempre comprese tra il 23% e il 25%.In lieve aumento rispetto agli ultimi due giorni anche il dato medio nazionale dei ricoveri Covid nei reparti di area non critica (ovvero nei reparti di malattie infettive, medicina generale e pneumologia), passato dal 28% al 29% ma ancora molto sotto la soglia fissata per questi reparti al 40%. Preoccupano però alcune regioni che la superano abbondantemente come l'Umbria al 57%, la provincia autonoma di Bolzano al 47%, le Marche al 46% e il Molise (44%).

in evidenza
Vittoria Ceretti a Sanremo Dalle sfilate al palco Ariston

CHI E' LA TOP MODEL. FOTO

Vittoria Ceretti a Sanremo
Dalle sfilate al palco Ariston

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Isola dei Famosi 2021, ritiro di una naufraga prima di partire: ecco perché

Isola dei Famosi 2021, ritiro di una naufraga prima di partire: ecco perché

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.