Roma, 1 apr. (Adnkronos Salute) - Cambio alla guida di Fismad, la Federazione italiana delle società delle malattie dell’apparato digerente, che da oggi avrà come presidente Antonio Benedetti, attuale presidente della Società italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva (Sige). Il Consiglio direttivo ha nominato al suo interno il nuovo presidente che durerà in carica nei prossimi due anni. "Sono davvero contento ed emozionato – ha commentato Benedetti - per questo incarico di grande prestigio e responsabilità. Profonderò il massimo impegno per proseguire nell’opera di unificazione della rappresentanza della gastroenterologia italiana, al fine di offrire un interlocutore sempre più affidabile e rappresentativo per gli stakeholders e per i decisori pubblici".Benedetti, che oggi ricopre il ruolo di direttore della Clinica di Gastroenterologia degli Ospedali Riuniti di Ancona-Università Politecnica delle Marche, ha iniziato la sua lunga carriera nei primi anni'90 svolgendo oltre all’attività ospedaliera attività didattica nell’ambito di Malattie dell'apparato digerente e nella scuola di specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva. "L’obiettivo verso cui dobbiamo tendere – ha spiegato Benedetti – è quello di un maggiore riconoscimento e di una adeguata valorizzazione del ruolo del gastroenterologo che costituisce un elemento sempre più imprescindibile nell’approccio al paziente, soprattutto in ambito locale. Da questo punto di vista sarà essenziale lavorare per la costruzione di una vera e propria 'gastroenterologia territoriale' che oggi esiste nella realtà ma che non vede riconosciuta, formalmente e adeguatamente, il proprio quotidiano impegno".La Fismad - ricorda una nota - è un’organizzazione professionale senza scopi di lucro che riunisce le società scientifiche che si occupano di malattie dell’apparato digerente – fegato, pancreas, tubo digerente - e rappresenta più di 4.000 medici gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri e universitari, che lavorano sia nel settore pubblico che privato. È stata creata nel 2000 dalle tre società fondatrici Aigo, Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri; Sied, Società italiana di endoscopia digestiva e Sige, Società italiana di gastroenterologia ed endoscopia digestiva. Tutte società che hanno più di 50 anni di storia. Altre società si sono recentemente federate con Fismad, in qualità di soci ordinari, come Singem e Sigenp e soci sostenitori quali: Adi, Siccr, Isse, Siicp. Il ruolo di Fismad è quello di coordinare gli sforzi per accrescere la conoscenza e migliorare la cura delle malattie digestive mediante prevenzione, ricerca, diagnosi, cura e sensibilizzazione sulla loro importanza. "Ringrazio le due illustri colleghe che mi hanno preceduto in questi anni, Elisabetta Buscarini e Maria Caterina Parodi – ha concluso Benedetti – che hanno dato un contributo alla crescita della Federazione e nel solco delle quali si collocherà la mia presidenza per il prossimo essenziale biennio. Ringrazio, infine, i presidenti delle Società di Gastroenterologia federate con Fismad che in rappresentanza dei gastroenterologi italiani collaboreranno per la continua crescita istituzionale della nostra disciplina".

in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.