A- A+
Salone del Mobile 2014
Al via il Salone del Mobile: 1700 espositori e 200mila metri quadri

Oltre 1700 espositori per una superficie netta di oltre 200mila mq pronti ad accogliere centinaia di migliaia di visitatori. Ha aperto ufficialmente i battenti a Milano la 53esima edizione del Salone del Mobile, con il Salone del complemento d'arredo, il Salone satellite e le biennali EuroCucina e il Salone internazionale del Bagno: un sistema fieristico che, come ha ricordato il presidente Claudio Luti, "e' un successo da molti anni", anche e soprattutto per "le aziende che ci sono dietro, quelle che continuano a innovare, che si prendono dei rischi, che sanno dialogare con i designer di tutto il mondo, obbligandoli a venire a Milano a vedere le innovazioni". Luti ha riconosciuto che a volte, pur essendo "i piu' bravi a produrre, non riusciamo sempre a tradurre in cifre tutto quello che facciamo. Forse - ha aggiunto - dobbiamo mettere piu' attenzione nella distribuzione, nel marketing per guadagnare piu' quote di mercato". Intanto, al Salone si attendono delegazioni provenienti da 160 Paesi: "Vengono da tutto il mondo - ha sottolineato Luti - ci riconoscono che abbiamo qualita', stile e voglia di innovare, oltre ad una filiera bella e invidiata. Dobbiamo soltanto a obbligare tutto il mondo - ha concluso - a considerarci di piu'". All'inaugurazione di questa mattina, sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. Mentre il primo ha ricordato l'impegno concreto della Regione a favore dei giovani designer attraverso la costituzione di fondo, che ha fatto seguito ad una serie di altri interventi concepiti ritenendo "il design un motore di sviluppo straordinario in Lombardia", Pisapia ha posto l'accento sul carattere della citta' che, ha detto, "ancora una volta si conferma internazionale, vivace ed effervescente".

PISAPIA - "Ancora una volta Milano si conferma una città internazionale, vivace ed effervescente. Il Salone del Mobile contribuisce ogni anno di più a far emergere queste caratteristiche e la concreta collaborazione tra Amministrazione e Cosmit rende possibile ottenere risultati in continua crescita. Il Salone del Mobile e il Fuorisalone rappresentano un connubio vincente per il rilancio del sistema produttivo tra architettura, design, divertimento e cultura. E' qui che si concentra la vera ricchezza del Paese con la valorizzazione dei talenti grazie al Salone Satellite, è qui che si concentrano l'eccellenza e la qualità dei prodotti. La forte presenza di aziende sia italiane che straniere, l'alta affluenza di visitatori attesa, sono tutti ingredienti della ricetta anticrisi che Milano può offrire all'intero Paese". Lo ha detto il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia in occasione dell'inaugurazione del Salone del Mobile 2014. "Dagli spazi espositivi di Fiera Milano a diversi eventi in città del Fuorisalone, la città è pronta a ospitare centinaia di migliaia di persone tra architetti, designer, imprese, esperti del settore, turisti per questa settimana. Il Salone e la Design week rappresentano anche una prova generale, insieme agli altri grandi eventi delle prossime settimane e dei prossimi mesi, per Expo 2015. Sono certo che non solo l'edizione 2014 del Salone del Mobile sarà un successo, ma anche che Milano, grazie alla collaborazione sempre più stretta con tutti i soggetti coinvolti, saprà mostrare il meglio di sá".

MARONI - "I numeri di questo 'Salone del Mobile 2014' sono molto positivi e importanti, ora dobbiamo sfruttare il volano offerto da Expo 2015, che sarà la vetrina per Milano, per la Lombardia e per l'Italia nel mondo. Expo può essere un motore di sviluppo straordinario per l'economia lombarda e italiana: già ci sono importanti segnali di ripresa per cui non perdiamo questa occasione". Lo ha spiegato il presidente della Regione, Roberto Maroni, nel corso dell'inaugurazione del 'Salone del Mobile 2014' alla Fiera di Rho-Pero (Milano). Il presidente della Lombardia, accompagnato dall'assessore regionale al Commercio, Turismo e Terziario, dopo il taglio del nastro inaugurale ha visitato diversi stand espositivi di artigiani lombardi e internazionali e ha quindi lanciato un'idea in vista di Expo 2015: "Se nell'allestimento di tutti i padiglioni ci fosse un filo comune, ovvero che tutti i mobili fossero lombardi, fatti dai nostri mobilieri, sarebbe una straordinaria occasione, per far vedere quanto siamo bravi e come questa sia un'eccellenza straordinaria della Lombardia". "La Regione Lombardia - ha quindi ricordato il presidente - ha investito molto sul design e, proprio qualche giorno fa, abbiamo deliberato in Giunta la costituzione di un fondo da 660.000 euro per sostenere i giovani designer, i giovani lombardi capaci e talentuosi, perchá il design è un motore straordinario di sviluppo per la Lombardia e questa delibera si aggiunge alle altre già adottate nel solco di valorizzare i giovani, mettendo a loro disposizione gli strumenti perchá possano realizzare i loro sogni da imprenditori o, in questo caso, da designer. Questa è la politica che stiamo portando avanti come Regione: quella di valorizzare i giovani". "Il 'Salone del Mobile' - ha fatto notare l'assessore regionale al Commercio, Turismo e Terziario - è una grande prova generale in vista dell'Expo 2015. Porta a Milano e in Lombardia centinaia di migliaia di persone: qui ci sono 160 Paesi, un numero non diverso da quello dei partecipanti a Expo". "E' chiaro - ha proseguito - che eventi come questi aumentano l'attrattività turistica di Milano e della Lombardia e vanno ben sfruttati, perchá vogliamo crescere ulteriormente e fare del turismo una delle colonne portanti del nostro successo economico e sociale".

Tags:
salone del mobile
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.