A- A+
Il Sociale
de nando andrea 500

Continua la raccolta di materiale e di vestiario intrapresa dai promotori del progetto "Un pozzo per Andrea". L'ennesimo atto di generosità a favore di quelle popolazioni indigenti dell'Etiopia a cui Andrea De Nando, giovane 16enne di Peschiera Borromeo scomparso prematuramente perché investito sulle strisce pedonali, aveva dedicato diverse pagine del proprio diario.

Un sogno per il ragazzo che la mamma, Elisabetta Cipollone, ha voluto realizzare per onorare la volontà del figlio. In sua memoria è nata, di fatto, un'importante catena altruistica che ha permesso di realizzare diverse opere in Africa, tra cui tre pozzi per l'approvvigionamento dell'acqua potabile. E l'11 aprile 2013 ne verranno inaugurati altri due alla presenza di Elisabetta, del desert runner Raffaele Brattoli e di altre persone che hanno dato il loro incondizionato apporto alla causa.

Chi volesse contribuire alla raccolta può portare materiale e abbigliamento prettamente estivo (infradito, ciabatte, t-shirt, cappellini, vestiti per bambini, palloni da calcio) presso lo Spazio Aperto San Carlo in via Quasimodo n. 1 a Peschiera Borromeo, ogni sabato mattina dalle ore 11.00 alle 12.00 (16-23-30 marzo e 6 aprile).

 

Tags:
andrea de nando
in evidenza
"Napoli-Kvara pazzeschi. Karius? Ci ho perso una scommessa e..."

Diletta Leotta ad Affari

"Napoli-Kvara pazzeschi. Karius? Ci ho perso una scommessa e..."


in vetrina
CDP Business Matching: al via nuovo network imprese fra Italia e USA

CDP Business Matching: al via nuovo network imprese fra Italia e USA


motori
La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.