A- A+
Il Sociale

Le adozioni internazionali rimangono uno strumento di cooperazione strategica indispensabile, ma è necessario fare attenzione perché fatti gravi come quello di Cosenza, con una violenza sessuale continuata , non sono isolati. Lo affermano in una nota il giornalista Mario Campanella, Presidente di Peter Pan Onlus , e la psicoterapeuta e scrittrice Maria Rita Parsi:

Bisogna fare i complimenti alla Procura - dicono Campanella e Parsi - per avere saputo individuare e chiaramente comprovare questa squallida e penosa storia che, è opportuno sottolinearlo, non è rappresentativa della solidarietà e del senso amorevole di cura e di assistenza che molte coppie italiane provano allorquando tentano di approciarsi al meccanismo peraltro complicato delle adozioni internaizonali
C'è , però un perverso mercato verso i paesi poveri- prosegue la nota- che porta ogni anno in Bielorussia, Moldavia, India, Pakistan, Brasile , Cambogia pedofili travestiti da "salvatori" , che in realtà sono predatori alla ricerca di bambini invisibili.

Il presidente di Peter Pan e la psicoterapeuta e scrittrice di best seller come "Cuore di Mostro" snocciolano alcuni dati : " Verso questi paesi il turismo sessuale è incontenibile: le azioni di deterrenza finora messe in campo dagli organismi internazionali sono insufficienti". Sarebbero circa 30 mila i bambini bielorussi , moldavi, ucraini , polacchi , - scrivono Campanella e la Parsi -. Vittime della pedofilia, con una fascia di età agghiacciante che parte dai cinque anni. E' indispensabile lanciare ponti di convergenza con la Commissione Europea che deve recitare un ruolo da protagonista nelle interlocuzioni internazionali - conclude la nota- utilizzando strumenti di prevenzione più appropriata contro la vergogna del turismo sessuale pedofilo che si ammanta anche delle false adozioni

 

 

 

Tags:
cosenzaviolenzabimbaadozioni

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.