A- A+
Il Sociale
scuola3

Si profila il processo per le botte a scuola: la pm Barbara De Munori ha firmato oggi la richiesta di rinvio a giudizio immediato per le due insegnanti delle medie accusate di atti di violenza ai danni di un 14enne studente autistico. Le due maestre erano state arrestate lo scorso 8 aprile in una delle aule della scuola media dove insegnavano, a Barbarano Vicentino.

L'accusa ritiene di essere in possesso di prove che paiono essere incontrovertibili: si tratta dei filmati e delle registrazioni di quello che accadeva nell'aula dove il minore affetto da autismo veniva affidato alle "cure" delle due insegnanti, entrambe ancora in carcere. Quei filmati, che hanno scosso i carabinieri che le avevano realizzate, sono la prova principe contro la quale si scontra la linea dei difensori delle due donne. Non a caso le due insegnanti avevano già chiesto di poter risarcire la famiglia del ragazzo. I carabinieri nel frattempo hanno sentito anche i genitori di altri ragazzi, ma quello che potrà emergere da questa seconda indagine sarà tenuto separato dalle contestazioni che hanno portato alla carcerazione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bottedisabilescuolamaestre
in evidenza
BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi

Scatti d'Affari

BEI, in Italia 122 operazioni per 13,5 miliardi

i più visti
in vetrina
Carolina Stramare, la nuova fiamma di Vlahovic. FOTO

Carolina Stramare, la nuova fiamma di Vlahovic. FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la nuova Micra elettrica

Nissan svela la nuova Micra elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.