A- A+
Il Sociale
Cassazione, no alle nozze gay: "Stessi diritti delle coppie di fatto"

No alle nozze tra omosessuali, dato che "nel nostro sistema giuridico di diritto positivo il matrimonio tra persone dello stesso sesso e' inidoneo a produrre effetti perche' non previsto tra le ipotesi legislative di unione coniugale". Lo scrive la prima sezione civile della Cassazione, in una sentenza depositata oggi, rigettando il ricorso di una coppia omosex che chiedeva le pubblicazioni di matrimonio, che le erano state negate dall'ufficiale di stato civile. La Suprema Corte, nello stesso tempo, ricorda "la legittimita' costituzionale e convenzionale della scelta del legislatore ordinario in ordine alle forme e ai modelli all'interno dei quali predisporre per le unioni tra persone dello stesso sesso uno statuto di diritti e doveri coerente con il rango costituzionale di tali relazioni".

La questione relativa alla legittimita' e conformita' costituzionale del diniego di procedere alle pubblicazioni matrimoniali relative a un'unione tra due persone dello stesso sesso "e' identica", ricordano gli 'alti' giudici, a una pronuncia emessa dalla Corte Costituzionale nel 2010: sulla scorta di quel verdetto, e della sentenza pronunciata lo scorso anno dalla Consulta in merito alla rettificazione di sesso e al conseguente annullamento delle nozze celebrate in precedenza, la Cassazione spiega che "deve escludersi che la mancata estensione del modello matrimoniale alle unioni tra persone dello stesso sesso determini una lesione dei parametri integrati della dignita' umana e dell'uguaglianza, i quali assumono pari rilievo nelle situazioni individuali e nelle situazioni relazionali rientranti nelle formazioni sociali costituzionalmente protette" dagli articoli 2 e 3 della Costituzione. Il "nucleo affettivo-relazionale che caratterizza l'unione omo-affettiva" riceve infatti "un diretto riconoscimento costituzionale" dall'articolo 2 della Costituzione (inerente i diritti inviolabili dell'uomo) e "mediante il processo di adeguamento e di equiparazione imposto dal rilievo costituzionale dei diritti in discussione puo' acquisire un grado di protezione e tutela equiparabile a quello matrimoniale in tutte le situazioni nelle quali la mancanza di una disciplina legislativa determina una lesione di diritti fondamentali scaturenti dalla relazione in questione".

Tags:
cassazionenozzegaydiritticoppiefatto
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.