A- A+
Il Sociale
Warren Lee Hill

Alla fine gli avvocati e le associazioni per la difesa dei diritti umani sono riusciti a ottenere la sospensione della pena capitale per Warren Lee Hill. Il 52enne afroamericano è un assassino ma soffre di un grave ritardo mentale.

La decisione della Corte d'appello è arrivata a meno di 60 minuti dall'esecuzione, quando tutto era pronto per l'iniezione letale e all'uomo era già stato somministrato un sedativo.

Nel 2002 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che "le persone con ritardi mentali dovrebbero categoricamente essere escluse dalle esecuzioni". Allo stesso tempo, l'alta Corte ha però di fatto lasciato spazio agli stati dell'Unione nel giudicare i parametri per stabilire se un condannato abbia o meno ritardi tali da evitargli la pena capitale. E un giudice della Corte superiore della Georgia aveva stabilito che i problemi mentali di Hill non rientrano nei rigorosi criteri per definire il ritardo mentale applicati in Georgia.

Il quoziente intellettivo di Hill è 70, secondo il suo avvocato, ma cosa ancora più importante, tre psichiatri forensi che avevano testimoniato sostenendo che il suo ritardo mentale non era così grave da evitargli la pena capitale hanno fatto marcia indietro, affermando in una dichiarazione scritta che la loro valutazione dell'imputato era stata "affrettata".

La condanna di Hill risale al 1992, quando è stato giudicato colpevole di aver ucciso un suo compagno di cella nella prigione dove già stava scontando una condanna all'ergastolo per l'assassinio della sua ragazza.

Per tentare di salvare la vita a Hill, si sono mobilitati l'ex presidente Jimmy Carter e alcune associazioni per la difesa dei diritti umani, ma non così tante persone come per Troy Davis. Tuttavia, come notava giorni fa il Washington Post, in tutti gli Stati Uniti il sostegno alla pena capitale sta scendendo sensibilmente, mentre il numero delle condanne a morte nel 2011 e 2012 ha raggiunto il record più basso, in calo del 75 per cento rispetto al 1996. Cinque stati l'hanno messa al bando, negli ultimi cinque anni.

Tags:
warren lee hillcondanna a morteritardo mentale
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.