A- A+
Il Sociale
Imprenditrici sorde aprono un negozio d'informatica

La sfida di due donne sorde, Carla e Luna, che hanno aperto un negozio di informatica senza barriere. Lo hanno fatto a Ravenna, inaugurandolo lo scorso 29 luglio. “Crediamo che la sordità non sia un ostacolo, ma, al contrario, un modo per integrarci ancora di più con il mondo udente che ci circonda, poiché agli occhi degli altri il nostro mondo appare invisibile e sconosciuto", hanno spiegato le due imprenditrici secondo quanto riporta redattoresociale.it. Il loro è il primo store gestito da due ragazze sorde. “Crediamo che questo possa essere solo l'inizio di un nuovo percorso che dia la possibilità a tutti di interagire tra loro, udenti e sordi”.

Carla è di Riccione e fa la mister in campo calcistico. Allena la squadra di calcetto di “Faience” di Faenza oltre a essere direttore tecnico della nazionale sorda femminile di calcio. Luna è fotografa e informatica romana. Intanto l'assessore Cameliani si è congratulato con le due donne “per il coraggio dimostrato con la loro iniziativa. Auspico che questa esperienza sia d’esempio per tanti”.

Tags:
imprenditrici sordenegozio di informatica
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.