A- A+
Il Sociale
Italia 2050, senza i migranti saremo 10 milioni in meno

SCENARIO DRAMMATICO PER L'ITALIA: 50 MILIONI DI ABITANTI NEL 2050 E 40 MILIONI NEL 2080

Italia spopolata. Nel 2050 il nostro Paese perderà circa 10 milioni di abitanti passando da 60,6 milioni del 2015 a poco più di 50 milioni. Per arrivare addirittura a meno di 40 milioni nel 2080. Conseguenza di un tasso di natalità già in calo da tempo e che nei prossimi anni e decenni vivrà un crollo. E' questo il preoccupante risultato della ricerca dell'Eurostat riportata dalla Stampa. Il progressivo calo porterebbe le nascite dalle 519 mila dell’anno scorso a 375 mila nel 2050 e addirittura a quota 308 mila nel 2080.

L'UNICA SALVEZZA POSSIBILE? I MIGRANTI

Uno scenario drammatico che realizza l'incubo di un Paese sempre più vecchio. C'è un "ma". L'unica salvezza possibile, con buona pace di Matteo Salvini, sono i migranti. Proprio così. Infatti le cifre dell'Eurostat sono calibrate al netto di nuove ondate migratorie. A migrazione zero, l’età media degli italiani salirà dai 44,8 anni del 2015 ai 52,8 del 2050 fino ai 53,2 del 2080. Mentre, tenendo conto dell’effetto dei flussi migratori, resterebbe stabilmente al di sotto dei 50 anni: 44,7 nel 2015, 47,8 nel 2050 e 48,9 del 2080. Insomma, la speranza per il futuro dell'Italia arriva da fuori. 

Tags:
italia 2050 migranti
in evidenza
La prof di corsivo al Grande fratello Signorini corteggia Elisa Esposito

La star di TikTok intanto sbarca su Only Fans

La prof di corsivo al Grande fratello
Signorini corteggia Elisa Esposito

i più visti
in vetrina
Energia e misurabilità ESG Un nuovo approccio nel libro di Dal Fabbro

Energia e misurabilità ESG
Un nuovo approccio nel libro di Dal Fabbro


casa, immobiliare
motori
Stellantis protagonista dell’ottavo Design Summit

Stellantis protagonista dell’ottavo Design Summit


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.