A- A+
Il Sociale

 

 

E' morto in un albergo della Capitale Raffaele Pennacchio, malato di Sla e componente del direttivo del Comitato 16 novembre onlus

, che ieri aveva partecipato all'incontro con il governo e al presidio sotto al Mef. "Raffaele non si e' risparmiato un attimo, era stanco e provato", ha spiegato all'AGI Mariangela Lamanna, vicepresidente dell'associazione, anche lei a Roma, "e' vergognoso che un disabile abbia dovuto fare nove presidi in un anno e mezzo per avere l'attenzione del governo. E' un morto che dovranno portarsi sulle coscienze".

"Proprio ieri", ha raccontato ancora Lamanna, "con la poca voce che gli restava, al tavolo con i rappresentanti del governo Pennacchio ha detto 'Fate presto, perche' non c'e' piu' tempo'. E mentre lo diceva piangeva. Era molto stanco e provato dalla protesta per il diritto all'assistenza domiciliare ai disabili gravi che abbiamo portato avanti per due giorni sotto al ministero dell'Economia. Era un combattente e attraverso il Comitato ha lottato per tutti i malati di Sla, e lo ricorderemo per questo".

La viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra, il sottosegretario all'Economia e Finanze Pier Paolo Baretta e il sottosegretario alla Salute Paolo Fadda, sono "molto colpiti e addolorati dalla improvvisa scomparsa del dr. Raffaele Pennacchio che, proprio nella giornata di ieri, hanno avuto modo di apprezzare per la determinazione e l'impegno a favore dei malati di Sla e di tutti gli altri malati gravi e gravissimi, vogliono esprimere tutta la loro vicinanza alla famiglia ed al Comitato 16 novembre onlus di cui era un attivo componente". E' quanto si legge in una nota.

Tags:
malatoslamuoreprotesta
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.