A- A+
Il Sociale
twitter

Presa a botte, a pugni e poi pugnalata, a soli 15 anni, per un tweet. Vittima dell'aggressione una ragazza, originaria di un paese a circa 20 chilometri da Parigi, che ora rischia la vita. Una sua coetanea, intanto, sospettata di aver scatenato la rissa fuori dalla scuola che le giovani frequentavano, è stata fermata dalla polizia francese. E' accusata di aver ferito gravemente con un coltello l'alunna dell'istituto professionale e ha ammesso le sue responsabilità. Entrambe le ragazzine hanno 15 anni.

A scatenare l'ira, secondo quanto risulta alla polizia, e quindi alla base del gesto ci sarebbe soltanto uno scambio di insulti tra le due ragazzine via Twitter. I titolari dell'inchiesta stanno ora cercando di rintracciare i testi per capirne di più

La vittima, presa da parte da un gruppo di adolescenti nei pressi della scuola che frequentava, è stata raggiunta prima da calci e pugni, e poi da un colpo di arma da taglio a livello dell'addome. Pur sanguinante la ragazza è riuscita ad avvertire un'amica prima dell'arrivo dei soccorsi. Trasportata in condizioni critiche nell'ospedale più vicino è stata poi indirizzata, a causa delle sue condizioni, verso un altro nosocomio nella Val de Marne dove è stata operata d'urgenza. Le sue condizioni sono molto critiche.

Tags:
rissaparigitweet

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.