A- A+
Il Sociale
slot machine

Ridurre le tasse a quegli esercizi pubblici che si impegnino a eliminare slot machine e video lottery. La proposta arriva dalla Fiepet Confesercenti della Liguria, l’associazione che fornisce assistenza e consulenza a imprenditori e commercianti della regione. “In un momento di crisi come questo non possiamo chiedere di toglierle e basta – spiega Cesare Groppi, segretario provinciale di Fiepet e membro della consulta sul gioco d’azzardo del comune di Genova – ma dobbiamo fornire delle agevolazioni che consentano ai baristi di non rimetterci”. Tra le proposte dell’associazione ci sono la riduzione della tassa per l’occupazione del suolo pubblico per chi ha un dehor e la riduzione dell’imposta sui rifiuti o dell’Imu. Finora il comune si è mostrato disponibile al dialogo, afferma Groppi, ma ''non ci siamo ancora incontrati e ora aspettiamo che ci convochino per discutere davvero della proposta''.

Secondo il segretario provinciale, l’amministrazione non deve farsi spaventare dalla scarsità delle risorse di cui dispone ma deve ''considerare il danno sociale creato dalla diffusione di questo fenomeno''. Solo nella provincia di Genova, ''ci sono 800 bar con una media di 2/3 macchinette per il gioco d’azzardo ciascuno” aggiunge Groppi. A questi vanno aggiunti i numerosi tabacchi e le sale giochi, una sessantina, dove al posto delle monete da uno o due euro si possono giocare anche banconote da 50 o 100 euro.

Queste ultime sono sempre più frequentate, tanto che “da due anni le slot nei bar e nei tabacchi sono diminuite, causando una riduzione del 25/30% del fatturato” sottolinea il segretario. Per monitorare la situazione e contrastare la diffusione del gioco d’azzardo, nel febbraio del 2012 il Comune di Genova ha creato la “Consulta permanente sul gioco con premi in denaro per la prevenzione della ludopatia”, riunitasi per la prima volta lo scorso dicembre. Tra le linee guida della consulta ci sono la richiesta di un’azione politica per la modifica della legislazione nazionale sul gioco con premi in denaro; la creazione di un meccanismo di disincentivazione all’installazione delle slot machine, unito a un’azione educativa non criminalizzante e il sostegno ai gruppi di auto-aiuto.

Tags:
slot machine

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.