A- A+
Il Sociale

In occasione della festa degli innamorati, Amnesty International organizza a Ginevra e Losanna delle manifestazioni per sensibilizzare le persone sul diritto di disporre del proprio corpo. Sembra strano, ma ancora oggi la grande maggioranza dei giovani di tutto il mondo non ha accesso a un'educazione sessuale adeguata.

Così capita per esempio che in indua una ragazza venga brutalmente stuprata e assassinata, oppure che una donna in Irlanda muoia perché non le venga consentito di abortire. Negli Stati Uniti, il tasso di mortalità materna aumenta. In Svizzera, gli ambienti conservatori desidererebbero nuovamente restringere l'accesso all'aborto legalizzato.

Tutti questi fatti hanno un'origine comune: le donne, le ragazze ma anche gli uomini e i ragazzi sono privati dei loro diritti umani fondamentali legati alla sessualità, la gravidanza, la nascita. Questi diritti sono stati riconosciuti sul piano internazionale circa venti anni fa dalla Conferenza delle Nazioni Unite, ma tendono a essere rimessi in discussione dai singoli Stati che operano secondo logiche conservatrici.

Il giorno di San Valentino Amnesty International lancia una campagna mondiale per i diritti sessuali e riproduuttivi. L'obiettivo della campagna è quello di sensibilizzare il grande pubblico sull'importanza dei diritti sessuali e riproduttivi di incitare chi decide a rispettare le normative internazionali. 

 

Tags:
san valentinoamnestysesso
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Virtuo il noleggio 100% digitale viaggia in Mercedes

Virtuo il noleggio 100% digitale viaggia in Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.