A- A+
Il Sociale

di Giorgia Gay

 La povertà può essere sconfitta: parola di Acli e Caritas, che questa mattina hanno presentato la loro proposta di riforma basata su un piano quadriennale. L’obiettivo è di promuovere “un salto di qualità” e segnare il passo rispetto alle politiche fin qui adottate, dimostratesi inefficaci. La poposta è redatta da un gruppo di docenti, esperti e ricercatori guidati da Cristiano Gori. 

La misura proposta è il reddito di inclusione sociale che, in quattro anni e con uno stanziamento di 6 miliardi di euro, sarebbe in grado di “estirpare il problema alla radice”, aiutando concretamente le famiglie che si trovano al di sotto della soglia di povertà assoluta (un milione 130 mila). La nuova misura prevede un trasferimento monetario per superare le difficoltà economiche, ma dedica particolare attenzione all’accesso ai servizi, in primis quelli per l’impiego, contro il disagio psicologico o sociale, per esigenze di cura. Andando oltre la logica assistenzialistica, prevede anche la partecipazione attiva dei beneficiari, soprattutto sul fronte della ricerca di un impiego.

Ma per raggiungere l’obiettivo i promotori chiedono l’aiuto di tutti e lanciano il loro “Patto aperto contro la povertà”, un appello a tutti i soggetti sociali interessati a unire le forze e rendere effettiva la riforma del welfare. “Stretto tra i ritardi figli delle mancate riforme del passato e la crescita di domande dovuta ai processi d’impoverimento in atto, il nostro welfare incontra crescenti difficoltà - sottolineano -. Solo unendo le forze e dando vita a un’azione corale si può coltivare la speranza di togliere all’Italia lo spiacevole primato di essere uno dei due Paesi dell’Europa a 15, insieme alla Grecia, privo di una misura nazionale contro la povertà assoluta”. L’appello è alle parti sociali ma soprattutto alla politica che, dimenticando appartenenze ed evitando strumentalizzazioni, deve farsi carico dell’introduzione di questa misura, per superare così un’anomalia tutta italiana. 

© Copyright Redattore Sociale

Tags:
povertà
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.