A- A+
Speciale Quirinale
Quirinale/ Silvio furioso, bufera sul renziano Verdini. E Alfano...


"Se le cose vanno male, alla fine qualcuno la pagherà cara. Molto cara". Lo ha detto un Silvio Berlusconi furioso durante la riunione con i grandi elettori di Forza Italia, dopo che Matteo Renzi ha deciso di candidare Sergio Mattarella nonostante il veto dell'ex Cavaliere. Il leader azzurro ha parlato prima di un "altolà al Patto del Nazareno" e poi ha detto chiaramente che quel patto "non c'è più", anche se ha ricordato di essere responsabile e quindi l'Italicum e le riforme istituzionali non dovrebbe essere a rischio. Ma il condizionale è più che d'obbligo. Vedremo nelle prossime settimane.

Si apre ora una resa dei conti all'interno di Forza Italia. Il sospetto di Berlusconi è che aver seguito la linea di Denis Verdini, ovvero arrivare all'elezione del Capo dello Stato con la legge elettorale approvata in Senato (come voleva Palazzo Chigi), sia stato un grande errore. In sostanza, Fi avrebbe concesso troppo al premier e al Pd, arrivando senza nessuna arma alla decisione sul Colle. E quindi - si mormora tra i berlusconiani - forse aveva ragione Raffele Fitto e non era il caso di svenarsi e di consegnarsi di fatto a Renzi.

C'è poi un altro sospetto che aleggia in casa Forza Italia. Vuoi vedere che sta per consumarsi il secondo tradimento di Alfano? Il ministro dell'Interno ufficialmente è critico nei confronti della scelta del Pd di candidare Mattarella (con toni però molto più morbidi e meno battaglieri di quelli del leader azzurro), ma potrebbe anche decidere prima del quarto scrutinio di cambiare idea, votando quindi Mattarella, e di lasciare solo Berlusconi. Che in caso di elezione del giudice costituzionale avrebbe perso su tutta la linea. L'ex Cav si sarebbe appiattito su Renzi, crollando nei sondaggi a vantaggio della Lega di Salvini, per poi trovarsi isolato e in un angolo. Per questo Verdini finisce sul banco degli imputati, Fitto torna in auge e su Alfano grossi grossi punti interrogativi...
 

Tags:
nazareno
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.