A- A+
Speciale Quirinale
Mattarella jr frena la corsa del padre. E' un consulente della Madia

C'è una questione parentale che potrebbe ostacolare l'ascesa verso il Colle dell'inventore del Mattarellum, la legge elettorale che ancora oggi in molti rimpiangono. Il primogenito di Sergio Mattarella, Bernardo Giorgio, è infatti capo dell'ufficio legislativo del dipartimento della Funzione Pubblica, cioè è un uomo di punta dello staff del ministro Maria Anna Madia. E il compenso è di tutto rispetto: 125mila euro annui lordi.

Ma chi è Bernardo Giorgio Mattarella? E' un esperto di diritto amministrativo. Maturità classica con 60/60 e menzione dopo il liceo dai Padri Gesuiti del Gonzaga di Palermo, 110 e lode in Giurisprudenza nell'ateneo del capoluogo siciliano, ha seguito le orme paterne nell'ambito universitario. Mattarella junior è infatti ordinario amministrativista all'Università di Siena, è condirettore del Master in management della Pa della Luiss di Roma e, prima di entrare nello staff della Madia, insegnava anche alla Scuola superiore della Pubblica Amministrazione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mattarella
in evidenza
C'è Posta per Te batte Tali e Quali Maria De Filippi regina del sabato

Ascolti tv

C'è Posta per Te batte Tali e Quali
Maria De Filippi regina del sabato

i più visti
in vetrina
Sabrina Salerno in grande forma, social in estasi: "Fisico da ventenne". FOTO

Sabrina Salerno in grande forma, social in estasi: "Fisico da ventenne". FOTO


casa, immobiliare
motori
Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.