A- A+
Sport
Il campione di nuoto Ian Thorpe ricoverato in stato confusionale

La polizia australiana ha arrestato il nuotatore olimpico Ian Thorpe mentre girovagava per le strade vicino alla casa dei suoi genitori nel sud di Sydney. L'atleta è stato successivamente portato in un ospedale per la valutazione medica. I motivi dell'arresto non sono stati specificati, ma il vincitore di cinque medaglie d'oro sarebbe stato trovato stordito e disorientato. La polizia australiana ha detto che non c'è stata alcuna denuncia formale contro Thorpe e non sono previste altre azioni contro di lui.

La scorsa settimana i media australiani hanno riferito che Thorpe era ricoverato in un ospedale privato a Sydney per il trattamento di problemi legati alla depressione e all'abuso di alcool, ma il suo portavoce ha negato affermando che si trattava di un'operazione alla spalla. Dopo il loro successo ai Giochi di Sydney 2000 e Atene 2004, il nuotatore ha cercato di partecipare ai Giochi di Londra 2012, non riuscendo però a qualificarsi.

Thorpe, che è tornato a Sydney per trascorrere le vacanze con i genitori dopo aver vissuto 18 mesi in Svizzera  aveva sofferto di depressione e l'alcolismo come lui stesso ha ammesso nella sua biografia pubblicata due anni fa. Oltre ai cinque medaglie d'oro, tre in Australia e due in Grecia, ha vinto anche tre medaglie d'argento e una di bronzo durante le Olimpiadi.

Tags:
nuotoian thorpericoveratoospedale

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.