A- A+
Sport
chiellini modificato 6

JUVE. CHIELLINI "MI SCUSO PER REAZIONE POST GENOA"  - "Ora che le polemiche riguardo quel match sono passate vorrei tornare sull'argomento per scusarmi pubblicamente dell'accaduto: purtroppo vivere la partita dagli spalti mi ha trasmesso ancora piu' tensione e dopo il fischio finale ho reagito in modo troppo veemente". Giorgio Chiellini, dalla sua pagina Facebook, torna per la prima volta sull'acceso post partita di Juventus-Genoa che gli e' costato un turno di squalifica e lo fa facendo mea culpa. "Noi giocatori dovremmo essere i primi a dare il buon esempio di come ci si comporta dentro e fuori dal campo e per questo volevo scusarmi con tutti i tifosi di calcio e gli sportivi in genere per il mio comportamento", aggiunge Chiellini che, costretto ancora ai box per infortunio, si gode comunque la sua Juve, tornata a fare tre punti. "Abbiamo vinto una partita importante su un campo difficile come quello di Verona che negli ultimi anni ci aveva sempre creato problemi", commenta il difensore bianconero.

La forte contusione alla coscia destra rimediata contro il Chievo costringe Sebastian Giovinco di lasciare il ritiro della nazionale che si prepara per trasferta ad Amsterdam (mercoledì amichevole l'Olanda). Prandelli ha deciso di non convocare nessuno al suo posto.

MATRI, UNA CENA PER FESTEGGIARE IL GOL E IL COMPLEANNO DELLA FIDANZATA - Il numero 32 bianconero, attraverso la sua pagina ufficiale di Facebook, ha raccontato ai suoi tifosi come ha festeggiato la vittoria della sua squadra, il bel gol realizzato ed il compleanno della sua fidanzata: "Una bella cena in famiglia per festeggiare la vittoria ed il compleanno di Federica!"

BRASCHI, "MANI DI GRANQVIST IN JUVE-GENOA NON ERA RIGORE" - "Il fallo di mano di Granqvist in occasione di Juventus-Genoa non era rigore". Lo ha detto il designatore degli arbitri Stefano Braschi, al termine dell'incontro tra arbitri, dirigenti, allenatori e giocatori, riferendosi all'episodio del precedente turno di campionato. "E' stato un episodio dubbio, difficile, complicato, ma siamo arrivati alla conclusione che il fallo di mano fosse involontario, in quanto il calciatore colpiva la palla con la mano dopo averla allontanata con i piedi e quindi involontariamente". Gran parte della platea in aula era composta da allenatori, calciatori e dirigenti oltre che da arbitri e si era del resto espressa quasi per intero per la non punibilita' dell'intervento. Quanto a Conte, secondo Braschi "ha ammesso di avere sbagliato nel suo comportamento al termine della gara". Infine ha anche ammesso che il rigore concesso al Milan nel corso del match contro l'Udinese e' stato un errore: "Il rigore non c'era. E' un errore. All'Udinese dobbiamo dire che ci dispiace ma fa parte del gioco".

Tags:
chiellinijuvegenoa

i più visti

casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.