A- A+
Sport
Stephen Keshi

Vittoria nella coppa d'Africa, dimissioni e ripensamento. E' accaduto tutto in 36 ore per Stephen Keshi, il commissario tecnico che ha guidato la nazionale nigeriana alla vittoria di domenica contro il Burkina Faso nell'edizione 2013 della massima competizione calcistica del continente. L'allenatore aveva annunciato le sue dimissioni lunedi', in evidente polemica contro la federazione locale che lo aveva sempre considerato un traghettatore e un allenatore pro-tempore. Martedi' mattina il ripensamento veicolato attraverso un comunicato della stessa Federazione nigeriana: "Ho avuto l'opportunita' di esprimere il mio malcontento su certi episodi accaduti durante il torneo; ho avuto modo anche di chiarire il mio rapporto con la Federazione e sono arrivato alla conclusione di ritirare le mie dimissioni per proseguire il mio lavoro", ha affermato il commissario tecnico.

Stephen Keshi, dopo aver vinto la coppa d'Africa nel 1994 come calciatore, e' riuscito a imporsi anche come allenatore nell'edizione 2013, la terza vittoria in assoluto per la selezione locale, uno dei simboli, se non l'unico, dell'unita' e dell'identita' nazionale. Keshi, 51 anni, guidera' dunque la nazionale nella Confederation cup che si disputera' in Brasile nel 2014 con la partecipazione anche dell'Italia. Per i vincitori della coppa d'Africa intanto è grande festa e ricevimento nel palazzo presidenziale dal capo di Stato, Goodluck Jonathan.

Tags:
ct nigeriacoppa d'africa

i più visti

casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.