A- A+
Sport
de laurentiis modificato 2

"Juventus antipatica? No, a me non sta antipatico nessuno. Mi diverte perche' sono abituato alla competizione e capisco che i bravi sono anche antipatici". Cosi' il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, a margine dell'assemblea elettiva della Figc. "Da 37 anni faccio film di successo, pensate quanta antipatia ho suscitato nei miei colleghi. Pensate quando uscivo con tre film a Natale e tutti e tre andavano estremamente bene. Io preferisco essere antipatico, ma sempre con grande sportivita'", ha aggiunto.

DE LAURENTIIS "NO PROCLAMI, AVANTI GARA PER GARA" - "Scudetto? Non dico mai no, perche' se noi partecipiamo a una gara lo facciamo per vincere". Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, non nasconde le ambizioni della sua squadra, a -5 dalla Juventus, distacco che tiene conto anche dei due punti di penalizzazione ricevuti per il calcioscommesse. "Noi guardiamo partita per partita, poi i conti si fanno alla fine - continua - Fare proclami e' soltanto un gioco per riempire i giornali o le televisioni". "Perche dovrei dire: 'Si', noi vinceremo lo scudetto'. No, non e' detto, il campionato e' talmente lungo, siamo appena al giro di boa, e quindi tutto puo' accadere in positivo e in negativo, basta che si faccia male un giocatore. Prima di fine marzo non si puo' valutare dove si puo' arrivare". La classifica dice che rispetto a un anno fa il Napoli ha 13 punti in piu'. "Ci sono stati episodi, non ultimo le squalifiche di Grava e Cannavaro, che hanno giocato psicologicamente in modo negativo - commenta - fortunatamente ci siamo ripresi, continuando a lavorare con grande concentrazione". "Quando mi si rimprovera di non voler dare un senso concreto al mercato, credo che si dica qualcosa da persone che capiscono molto poco di calcio - sottolinea ancora De Laurentiis - perche' dare seguito a un mercato significa escludere coloro i quali stanno lavorando e lo stanno facendo molto bene. Dobbiamo intenderci: se siamo secondi da un punto di vista sportivo, togliendo di mezzo la penalizzazione, se abbiamo raccolto 13 punti in piu' dello scorso campionato, vuol dire che questi punti ce li siamo guadagnati sul campo, non ce li hanno regalati, vuol dire che abbiamo espresso determinati valori, quindi cosi' tanto scarsi non siamo". "E allora perche' dovrei sostituire delle pedine con altre pedine, che solo sulla carta sono piu' clamorosamente importanti perche vengono pagati molto di piu', in quanto gennaio e' un mercato di riparazione?". "Non dobbiamo essere fessi e contenti, ma bisogna ragionare con grande professionalita' e senza farsi prendere dalla smania e dalla fretta - dice ancora De Laurentiis - noi abbiamo organico e allenatore completamente concentrati. Aveve visto che bel contributo sta dando anche Maggio? Non e' una novita', un momento stanchezza ci puo' essere, ti nasce un figlio che non ti fa dormire la notte, ci sono delle amarezze perche' qualche tifoso ti apostrofa in un modo non giusto e corretto, questo e' il calcio. Non dobbiamo demolire e poi ricostruire ogni volta questo mondo. Sono contento di avere una squadra competitiva, ieri ha segnato anche Insigne, si e' divertito anche il fratellino a debuttare al San Paolo, ma bisogna andare con calma perche altrimenti si finisce per bruciare futuri campioni. Ci vuole molta professionalita' e molta tranquillita' e credo di aver trovato in Mazzarri una persona molto professionale e che usa molto bene il cervello". Ieri il tecnico e' apparso nervoso. "Non era arrabbiato ma concentrato e a me piace per questo motivo - replica il presidente del Napoli - Lui e' uno che crede in quello che fa ed e' talmente concentrato che se c'e' un sopracciglio alzato lo nota. E' una persona straordinaria, estremamente dolce, meglio un tecnico grintoso che moscio e sorridente". E a chi gli chiede se abbia pensato gia' a un erede di Cavani, De Laurentiis risponde: "vediamo quello che succede e poi decideremo per il meglio. Il Napoli non ha mai deluso i napoletani, ho sempre fatto il mio lavoro con senso del dovere e dedizione".

Tags:
de laurentiisnapolicampionato

i più visti

casa, immobiliare
motori
Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.