A- A+
Sport
Doping, Mosca: il Cio riabilita il Comitato olimpico russo

Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha completamente riabilitato il Comitato olimpico russo (Rbc), che e' tornata "a pieni diritti a far parte della famiglia olimpica internazionale". Lo ha detto il presidente del Rbc, Aleksandr Zhukov, spiegando di aver ricevuto una lettera dal Cio in questo senso.

"Il Cio puo' confermare che tutti i restanti risultati (sul doping) per i membri della delegazione degli atleti olimpici russi (ai Giochi in Corea del Sud) sono negativi", ha dichiarato il funzionario sportivo, il quale ha ricordato che la conferma del Cio sulla regolarita' degli atleti russi alle Olimpiadi invernali era la condizione per la revoca della sospensione della Russia. "Questo significa che il Roc puo' di nuovo godere di tutti i suoi diritti e adempiere i suoi doveri", ha aggiunto Zhukov. Il funzionario ha voluto sottolineare che si tratta di un evento importante pecche "gli ultimi tre mese, dal 5 dicembre scorso, sono stati probabilmente tra i mesi piu' difficili nella storia dello sport russo e del movimento olimpico in Russia".

Tags:
doping mosca ciodoping russia cio
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical

BioNike presenta la nuova linea antietà Cosmeceutical


motori
Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Dacia Spring si aggiudica il titolo di auto più Verde del Green NCAP 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.