A- A+
Sport
Jules Bianchi, operato l'ematoma al cervello. L'ospedale non commenta

"No comment". Dal 'Mie General Hospital' di Yokkaichi non filtra alcun aggiornamento ufficiale sulle condizioni di Jules Bianchi, il pilota della Marussia vittima di un grave incidente ieri a Suzuka durante il Gp del Giappone di Formula 1. Il 25enne francese e' stato operato per ridurre un ematoma al cervello e le sue condizioni sarebbero molto gravi ma, scrive "L'Equipe", "e' impossibile sapere se Jules ha trascorso una buona notte, se sia stato operato una seconda volta o se sia in coma, artificiale o no, o se respira da solo o meno". Quel che e' certo e' che il papa' di Jules, Philippe Bianchi, e il suo agente, Nicolas Todt, sono comunque in arrivo a Yokkaichi, una volta che il tifone Phanfone ha perso la sua pericolosita'. Anche da John Booth, team principal della Marussia, non arrivano commenti sullo stato di salute del pilota scuola Ferrari, mentre il venezuelano Pastor Maldonado (Lotus) e il team principal della Ferrari Mattiacci sono stati autorizzati, spiega il quotidiano francese, ad accedere al reparto di neurochirurgia a differenza dei giornalisti. E, al momento, non e' previsto alcun bollettino medico in giornata.

Marussia "In silenzio per rispetto famiglia Jules" - "Abbiate pazienza e comprensione". La Marussia spiega il suo silenzio in merito allo stato di salute di Jules Bianchi, il pilota francese ricoverato in gravi condizioni dopo l'incidente avvenuto ieri a Suzuka durante il Gp del Giappone. In una nota, il team di Formula 1, ringraziando "il grande sostegno e affetto per Jules e la squadra in questo momento molto difficile", sottolinea che "in merito alla comunicazione di informazioni relative alle condizioni di Jules, noi rispetteremo, e da questi saremo guidati, i desideri della famiglia Bianchi". "Assieme alla salute di Jules, rimangono loro la nostra massima priorita'. Alla luce di questo, vi chiediamo pazienza e comprensione in merito a ulteriori aggiornamenti medici, che saranno comunicati assieme al 'Mie General Medical Center' di Yokkaichi, dove Jules e' curato, quando la famiglia lo riterra' appropriato". La Marussia assicura infine che suoi rappresentanti, cosi' come quelli della Scuderia Ferrari, "resteranno in ospedale a supportare Jules e la famiglia Bianchi".

IL DRAMMATICO INCIDENTE DI DOMENICA

Jules Bianchi ora e' in corsa per la vita - Jules Bianchi sta lottando per la vittoria piu' importante, quella di tornare a vivere normalmente e riprendere a fare quello che gli riesce meglio: guidare una monoposto di F.1. Nato a Nizza il 3 agosto del 1989, Jules e' di chiare origini italiane, visto che i suoi antenati abitavano a Milano, da dove il nonno durante la dittatura fascista decise di emigrare in Belgio e successivamente in Francia. Una famiglia che ha gia' dato una vita alla passione per la velocita'. Lo zio Lucien Bianchi, infatti, mori' nel corso delle prove sul circuito di Le Mans nel 1969. L'esordio di Jules tra i motori e' a 15 anni, nel 2004, nella Formula Renault dove si classifica secondo nel campionato d'Europa. L'anno successivo gareggia nei kart Formula A vincendo il campionato Asia-Pacific e piazzandosi quarto nel Mondiale. L'anno successivo sempre nel karting e' campione di Francia, secondo alla Coppa del Mondo FA e nella Winter Cup. Si piazza terzo nel Campionato italiano Open Masters, e' quinto nell'Europeo CIK-FIA in FA, terzo nella Coppa del Mondo 125 Super-Icc e Campione nella WSK International Series nella stessa categoria.

Nel 2007 e' campione di Francia nella Formula Renault FR2.0 Francia. Nel 2008 e' terzo nel campionato F3 Euroseries e vincitore dei Masters di Formula 3 a Zolder. L'anno successivo si laurea campione della F3 Euroseries con 9 vittorie. Sempre nello stesso anno debutta in GP2 dove arriva quarto a Montecarlo in gara1 ed il terzo nello sprint di gara2, agganciando la quarta posizione in classifica generale. E' anche l'anno del suo primo contatto con una F.1. Nel mese di dicembre guida la Ferrari F60 a Jerez in un test per giovani piloti. Un anno dopo, a novembre, guida la Ferrari F10 a Yas Marina per testare i nuovi pneumatici Pirelli. Nel 2001 e' secondo nella GP2 Asia alle spalle del connazionale Romain Grosjean. Nel campionato principale, partito come grande favorito, guida tra alti e bassila monoposto numero 5 del team ART. Protagonista di diversi incidenti (soprattutto durante le partenze), Bianchi mostra spesso le sue doti velocistiche, culminate con la vittoria nella gara corta di Silverstone. Rimane poi in lotta per il secondo posto con i piloti della Barwa Addax, Charles Pic e Giedo van der Garde, finche' viene beffato a Monza da Luca Filippi e conclude terzo in campionato. Complessivamente, Bianchi ottiene una vittoria, altri cinque piazzamenti sul podio, sei arrivi a punti ulteriori, una pole position e tre ritiri. Nel 2012 la Force India lo ingaggia come terzo pilota e guida in diverse prove libere, dalla Cina a Abu Dhabi. A settembre, nei test dei giovani a Magny-Cours, guida anche la Ferrari e ottiene il miglior tempo.

Il primo marzo 2013 viene ingaggiato dalla Marussia in sostituzione di Luiz Razia, i cui sponsor non avevano garantito la copertura prevista alla scuderia. Il debutto e' positivo nonostante la scarsa competitivita' della sua monoposto. Nelle prime tre gare Bianchi riesce, infatti, a precedere sia in gara che in qualifica tanto i piloti della Caterham che il compagno di squadra Chilton. In Bahrain, per la prima volta, si qualifica dietro ad una Caterham, quella di Pic, ed in gara chiude 19esimo dietro ad Esteban Gutierrez. Nel dicembre dello stesso anno e' dalla Ferrari, insieme a Pedro de la Rosa, come pilota per i test sugli pneumatici previsti per la stagione 2014. In questa stagione per Jules arriva la gioia dei primi punti iridati in un Grand Prix grazie ad un ottavo posto, poi retrocesso in nona posizione per una penalita' di 5 secondi, nel GP di Monaco a Monte-Carlo, regalando anche i primi punti nella storia della Marussia. Poco piu' di un mese dopo ottiene a Silverstone il suo miglior piazzamento in qualifica, con un dodicesimo posto. A causa dell'incidente di Kimi Raikkonen nel primo giro del Gran Premio di Gran Bretagna, dal quale ha riportato lievi conseguenze per cui precauzionalmente la Ferrari ha preferito non impiegarlo nella due giorni di test di Silverstone della settimana seguente, e complice la contemporanea assenza di Fernando Alonso partecipera' nelle attivita' della scuderia di Maranello, affiancato dal collaudatore Pedro de la Rosa. Oggi nel corso del Gran Premio del Giappone incidente contro una gru mobile intervenuta sul tracciato per rimuovere la Sauber del tedesco Sutil uscita fuori pista. Bianchi viene trasportato in ospedale privo di coscienza e a causa proprio dela gravita delle lesioni riportate il trasferimento avviene in ambulanza e non in elicottero. E' sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per fermare una emorragia cerebrale ed e' in terapia intensiva. Adesso non c'e' da far altro che pregare ed aspettare. Jules e' giovane e forte e si spera che riesca a vincere questo che e' il suo Gran Premio piu' importante.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
jules bianchi
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.