A- A+
Sport

PAGNOZZI, ERRORE FONDAMENTALE SE CALCIO FUORI DA GIUNTA - "E' un errore fondamenale immaginare che il calcio resti fuori per principio dal governo dello sport". Lo ha detto il segretario generale uscente del Coni e candidato alla presidenza dell'ente, Raffaele Pagnozzi, intervenuto a "La politica nel pallone" su Gr Parlamento. "Il calcio - spiega Pagnozzi, in antitesi alla proposta del suo competitor principale Giovanni Malago' - rappresenta un movimento che accompagna con numeri elevati lo sport di base, e la soluzione di quei problemi non puo' prescindere dal contributo del calcio". Secondo Pagnozzi, inoltre, "la lotta al doping e alle scommesse non puo' tener fuori dalle stanze decisionali il calcio. Volerlo fuori dalla Giunta significa strizzare l'occhio a chi, appartenendo a sport meno popolari, vogliono togliere spazio al calcio".

giovanni malagò

MALAGO': "VIA IL CALCIO DALLA GIUNTA"

"Ribadisco che tra le federazioni che indichero' di votare" per far parte della giunta del Coni "non ci sara' il calcio". Lo ha detto il candidato presidente del Comitato olimpico, Giovanni Malago', a margine della consegna del premio "Atleta dell'anno 2012" in Campidoglio. "Questo non vuol dire - ha precisato Malago' - che ho qualcosa contro il calcio, anzi la mia storia attesta proprio il contrario: dico solo che non va bene un messaggio che, negli ultimi tempi, il calcio ha passato nei confronti del mondo dello sport rappresentato dal Coni".

LAMELA, STRAMACCIONI E CANDREVA TRA 'ATLETI DELL'ANNO' - Erik Lamela, Andrea Stramaccioni e Antonio Candreva, questi alcuni dei nomi che stamani in Campidoglio hanno ricevuto il premio "Atleta dell'anno", giunto alla sua quarta edizione e istituito per premiare i migliori sportivi romani che si sono distinti per i risultati. "In questi quattro anni siamo riusciti a raccontare lo sport romano, quello di eccellenza che rappresenta un esempio per tutti i cittadini - ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, nel corso del suo intervento - sono tanti gli esempi e le storie da raccontare, che servono a premiare gli atleti, ma anche e soprattutto ai nostri ragazzi per farli crescere bene", ha aggiunto.

"Roma e lo sport e' un connubio evidente, chiaro che noi siamo Capitale dello sport per vocazione", ha continuato Alemanno, "dobbiamo fare in modo che tutte le discipline siano conosciute. Roma e' e rimarra' capitale dello sport". Tra i premiati anche il capitano della Virtus Roma di Basket Gigi Datome: "Tanti punti di riferimento sono qui a Roma - afferma - ma il mio nido e' Olbia. Qui mi trovo molto bene e anche questo ha influenzato nella mia scelta di restare. Per quel che riguarda la Nba non c'e' nulla di concreto, e' il sogno di tutti ma per adesso rimane un sogno e rimango qui pensando partita per partita". Altri premiati Pierluigi Bernabo', premiato a nome di tutto il mondo della palla ovale per i risultati raggiunti dalla federazione con il 6 Nazioni, Antonio Buccioni, presidente della Polisportiva Lazio, Erika Ferraioli, olimpionica del nuoto, Daniele Lupo, campione del beach volley, Francesco Rocca, allenatore della nazionale under 15 di calcio.

Tags:
malagòconigiuntacalcio

i più visti

casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.