A- A+
Sport
Mayweather vs. Pacquiao: un match da 400 milioni di dollari

Sabato 2 maggio, il mondo si fermerà e si sintonizzerà sulla competizione tra Floyd Mayweather e Manny Pacquiao annunciata come una delle sfide di pugilato più attese della storia.

In pochi minuti, i 15.000 biglietti per la lotta sono stati venduti con molte offerte online a prezzi notevolmente gonfiati dall'interesse di fan di boxe ansiosi di acquistarli. Il prezzi di alcuni biglietti online è arrivato fino a 140.000 dollari.

A parte la vendita dei biglietti, il combattimento stesso dovrebbe generare un fatturato di oltre 400 milioni di dollari. La domanda è così alta che solamente negli Stati Uniti, Canada e Porto Rico,è previsto che vengano acquistati oltre 3 milioni di pacchetti di pay-per-view, generando circa 300 milioni di dollari. Altri 13 milioni di dollari sono attesi da emittenti a circuito chiuso a livello internazionale, i network prevedono altri 35 milioni di dollari da realizzare nelle vendite al botteghino.

In termini di sponsorizzazione, i valori sono altrettanto elevati per questo unico evento. Birra Tecate ha vinto i diritti di title sponsor per l’incontro con un'offerta stimata di 5,6 milioni di dollari. Gli spazi, limitati, ma estremamente visibili sull' abbigliamento del pugile, sono posizioni preziose per gli inserzionisti. Solamente i pantaloncini di Manny Pacquiao hanno un valore in termini di sponsorship di circa 2,3 milioni di dollari, generato da sei aziende.

Marco Nazzari, Managing Director di Repucom Italia, ha dichiarato: "Le enormi somme che stiamo vedendo muoversi attorno a questo incontro sono dovute a due semplici fattori; domanda e offerta. Mayweather e Pacquiao sono stati annunciati come due dei migliori pugili di una generazione e, finalmente, dopo cinque anni di attesa, i fan li vedono combattere.

"La boxe è uno sport basato tutto sulla pubblicità e questi due pugili hanno posticipato questo match per così tanto tempo che questo battage pubblicitario ha ormai raggiunto il punto massimo di ebollizione. Il risultato è che la domanda da parte dei fan è enorme. Solamente attraverso gli acquisti pay-per-view, ci aspettiamo di vedere realizzare più di 335m di dollari a livello mondiale da questa lotta che nonostante sia un singolo evento è paragonabile alle trasmissioni sportive dei campionati più importanti.

"I social media hanno fatto la loro parte. Soltanto nel mese scorso, Manny Pacquiao ha aggiunto altri 512 mila fan su Facebook (8,5% del totale fan) al suo account, Mayweather altri 350.000 (3,8% dei fan totali). Per i brand che sponsorizzano entrambi, la loro potenza offre due diverse possibilità di endorsement.

"Anche se Mayweather è forse il favorito, Manny Pacquiao essendo il personaggio più carismatico rende la lotta pari. I suoi ruoli umoristici in due spot pubblicitari Footlocker e i video Nike del training dietro le quinte forniscono un'idea di un uomo al di là della leggenda molto meno superficiale di come appare Mayweather prima dell’ incontro."

Comunque il 2 maggio il mondo saprà chi è il campione indiscusso. Con Mayweather che ha vinto tutti 47 i suoi combattimenti, 26 per KO e Pacquiao che ha ottenuto 57 vittorie, cinque sconfitte e due pareggi, questo è senza dubbio l’incontro del millennio.

Tags:
mayweatherpacquiaopugilato
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.