A- A+
Sport
ogbonna modificato 2

Milan-Torino di domenica prossima non è solo un pericoloso incrocio a cavallo tra zona Champions e retrocessione (pur se i granata hanno da gestire un po' di margine su Genoa e Siena), ma anche un'anticipazione del mercato estivo. I rossoneri stanno virando su Angelo Ogbonna, dopo mesi di indecisione, per rinforzare il pacchetto arretrato e colmare così il gap che divide la difesa milanista da quella della Juventus. Il 24enne granata può essere uno dei tasselli giusti per completare questo mosaico. Urbano Cairo ha più volte ribadito di valutare il suo gioiello attorno a quota 20 milioni, ma la sensazione che a 15 milioni l'affare potrebbe essere concluso positivamente. Tanti soldi comunque, se in contanti. Ma il Milan, oltre ai buoni rapporti con il patron del club torinese, può vantare anche alcune contropartite tecniche ad hoc. Non dimentichiamo che sono in comproprietà tra i due club i giovani bomber Simone Verdi e, soprattutto, Gianmario Comi (discreta stagione alla Reggina in serie B per il 20enne attaccante d'area di rigore). I due l'anno prossimo potrebbero farsi la serie a con il Toro e con loro potrebbe aggregarsi anche l'interessantissimo Marco Fossati centrocampista alla Pirlo, sul cui al Milan giurano e che in questa stagione ha fatto benissimo ad Ascoli. Per quanto riguarda invece il giocatore, proprio in queste ore ci sono stati contatti tra la dirigenza di via Turati e l'entourage di Ogbonna. Galliani non vuol farsi scappare un centrale che piace a tanti sia in Italia (la Juve si è mossa attorno a Pasqua) che all'estero (le due di Manchester in primis ma non solo). Intanto, a proposito di interessanti talenti difensivi sbarca in Italia Jherson Vergara, promesso sposo milanista: 19 anni anni a fine maggio e tante ottime relazioni su di lui. Il giovane colombiano è dotato di gran fisico e si è messo in luce nell'Under 20 sudamericano. Costerà circa due milioni e prenderà in rosa il posto di un suo connazionale, Mario Yepes. La prossima stagione a Milanello dovrebbe trovare un altro colombiano ancora in rossonero: Cristian Zapata. Per lui si prospetta il riscatto dal Villarreal, se arriverà uno sconticino di un paio di milioni rispetto ai 6 fissati dalla quota base.

fabregas modificato 11

FABREGAS S'OFFRE - Sempre in tema di mercato, la suggestione più affascinante delle ultime ore riguarda Fabregas che a Barcellona non è riuscito a trasformarsi in profeta in patria. Due anni fa scelse il ritorno in blaugrana al momento di lasciare l'Arsenal, lasciando il Diavolo sedotto e abbandonato. Ora i tifosi lo fischiano, la panca - cui è stato confinato troppe volte - lo mortifica e la prospettiva di lasciare la Catalogna lo stuzzica. Cesc strizza l'occhio all'Inghilterra dove si è sempre trovato bene, ma  ora non disdegnerebbe il Milan. Il costo del cartellino (25 milioni) e l'ingaggio (attorno ai 6) però frenano l'affare, malgrado il centrocampista sia sempre piaciuto tantissimo ad Adriano Galliani e permetterebbe ai rossoneri il salto di qualità in mezzo al campo. L'altro nome di lusso sul taccuino è quello di Marco Verratti (contatti con l'agente ci sono stati), ma va convinto il Paris Saint Germain e non si deve sottovalutare un Real Madrid con Carletto Ancelotti alla guida...

FILIPPO GALLI RIVELA: "RIFIUTATA UN'OFFERTA DEL CHELSEA PER CRISTANTE" -  "E' un giocatore di sicura prospettiva, anche Galliani ha fatto un'investitura. Farà parte della rosa ufficiale. C'è stata un'offerta importante del Chelsea, ma il Milan l'ha blindato". Lo ha spiegato Filippo Galli ai microfoni di Italia 7. Il Milan punta forte sul suo 18enne golden boy, considerato un predestinato e che dalla prossima stagione verrà aggregato in rosa. "Resterà al Milan nei prossimi anni. E' un giocatore eclettico, l'avevamo provato anche in difesa, ma credo sia un centrocampista centrale e questo diventerà il suo ruolo. Un giocatore su cui il club punta per poterlo annoverare in prima squadra".

TEGOLA MONTOLIVO, STAGIONE FINITA - Il centrocampista bergamasco si è fermato per un problema muscolare e l'esito degli esami è proprio negativo: lesione al bicipite femorale della coscia destra. Si pensava a due settimane di stop con speranza di recupero per la Roma, invece a questo punto la stagione pare finita.. Con Ambrosini ancora out, Allegri pensa di impostare Sulley Muntari davanti alla difesa con Boateng e Flamini mezzale. Davanti tridente con El Shaarawy e Balotelli affiancati magari dal Pazzo (che però soffre per il ginocchio infiammato).

pazzini modificato 4

PAZZINI "IO E BALOTELLI COMPATIBILI, NON VADO VIA"  - Ha dimostrato di poter essere importante anche partendo dalla panchina, anche se la speranza e' di giocare piu' spesso al fianco di Balotelli. Dal Milan, comunque, non ha intenzione di muoversi, perche' con questa maglia vuole conquistarsi un posto fra i 23 di Prandelli per il Brasile. E se Allegri rimanesse sarebbe anche meglio. Giampaolo Pazzini non ha mai temuto di finire ai margini, nemmeno quando a gennaio Galliani, venendo meno alla promessa fatta, ha portato Balotelli a Milanello. "So benissimo di essere in una grande squadra e al Milan ci devono essere dei campioni per puntare a vincere su tutti i fronti e piu' campioni ci sono, meglio e'", racconta il 'Pazzo' ai microfoni di Sky Sport.

"Sapevo poi che mi sarei ritagliato il mio spazio - chiarisce l'attaccante -, il mister mi ha sempre dato fiducia, o facendomi giocare dall'inizio o entrando dopo, e quando uno sente la fiducia non e' importante partire sempre dall'inizio, quando posso dare una mano e ci riesco sono contento". Il rapporto col tecnico toscano, insomma, e' ottimo, e la prospettiva di un Milan senza Allegri non piace all'attaccante. "Io spero di no, il mister ha grande merito in questa rimonta, dispiace che sia spesso criticato ma ha avuto un ruolo fondamentale, nei momenti di difficolta' ha dato alla squadra tantissimo, tanto equilibrio, tanta tranquillita', con un altro tipo di allenatore forse saremmo ancora in fondo alla classifica - lo difende -. Non dipende da me ma Allegri e' uno dei migliori allenatori che ci sono, lo ha dimostrato e lo sta dimostrando, ha l'appoggio totale della squadra altrimenti non saremmo usciti dal momento brutto". Adesso, pero', Pazzini vuole convincere Allegri a farlo giocare assieme a Balotelli. "Siamo molto equilibrati, io e Mario sappiamo che possiamo giocare insieme, lo abbiamo dimostrato anche in Nazionale. A Mario piace svariare, attira difensori addosso a lui e quelli intorno possono far bene sfruttando gli spazi che lascia".

Il tutto, ovviamente, senza fare a meno di El Shaarawy. "Stephan ha disputato un campionato incredibile, e' giovane e anche se non fa gol fa ottime prestazioni, ci da' grande equilibrio. Ora soffre un po' - ammette Pazzini - ma e' normale, quando cominci a far gol e sai cosa vuol dire e' come una droga, ma deve restare tranquillo, per noi e' un giocatore importante". Pazzini sogna poi una maglia azzurra per il Brasile. "Sarebbe bello fare il Mondiale ma tutto passera' dalle prestazioni qui - confessa -. Spero di fare bene al Milan quando saro' chiamato in causa e se faro' bene sono convinto di poter rientrare nel giro della Nazionale". Parole che escludono dunque un addio ai colori rossoneri. "Resto al Milan, l'ho detto in tanti modi, qui mi trovo bene, la societa' e' fantastica, con i compagni mi trovo bene, ho la fiducia di tutti, e' difficile andare via".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
milanogbonnavergaracomicalciomercatotorino
in evidenza
Mourinho furia contro Orsato Ma non per il rigore...

Juve-Roma, polemica continua

Mourinho furia contro Orsato
Ma non per il rigore...

i più visti
in vetrina
Wanda Nara-Icardi - Mauro a Milano ma lei: "Mi piace la mia mano senza anello"

Wanda Nara-Icardi - Mauro a Milano ma lei: "Mi piace la mia mano senza anello"


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.