A- A+
Sport
Moviola in campo? Il calcio mondiale è nel caos

Anno nuovo, ma restano le vecchie ruggini. Si è riaperto il campionato italiano e subito si è riaffacciato il problema della “moviola in campo”. Nel match fra Udinese e Roma, infatti, al 17’ Astori spedisce di testa il pallone verso la porta di Karnezis, il pallone tocca la traversa rimbalza a terra ed esce dalla porta. Subito lamentele da parte della formazione giallo-rossa che vuole il gol dicendo che la palla ha varcato completamente la linea di porta. Karnezis recupera il pallone, dopo il rimbalzo, e si affretta al rinvio per far ripartire i suoi compagni. L’arbitro di linea non assegna il gol alla Roma ed Astori gli si presenta davanti a muso duro. Ma passano pochi secondi e l’arbitro Guida si assume la responsabilità assegnando il gol alla Roma dicendo: “ L’ho visto io”.

Decisione giusta, il pallone era entrato completamente, ma non è possibile che nel 2015 ancora ci siano dubbi su queste situazioni e soprattutto che ancora non si sfrutti la tecnologia. In altri sport abbiamo già visto la tecnologia in uso: il tennis ha la “Hawk-Eye”; la pallavolo ha appena introdotto il "Video Challenge"; il basket ha l’ “Instant replay”, uguale anche nel rugby; ed infine come non citare il football americano che possiede la moviola in campo dal 1963.

Ma è lo stesso mondo del calcio che si trova diviso fra Figc, Uefa, Fifa, Aia e Leghe. Tra gli arbitri regna il malumore poiché ribattono che: “"Le regole del calcio non le facciamo noi, le fa chi in campo non è mai andato. Noi non contiamo niente. Questa è la verità. Vogliono abolire gli additional referees? Vogliono rinunciare all'aiuto che possono dare 2 persone in più? Va bene: ma sappiano che questo un passo indietro". Però c’è da dire che da quando sono stati introdotti questi “arbitri di area” i calciatori sono molto più prudenti e commettono molte meno scorrettezze.

Ma il vero problema è che manca l’organico, infatti Messina è costretto a prendere alcuni arbitri dalla serie B da mettere sulla linea di porta. Ma Farina, designatore degli arbitri di serie B, prima sceglie gli arbitri per il suo campionato (11 partite) ed infine dà una lista di arbitri a Messina che quindi di certo non sono le prime scelte. E quindi in una partita di A si andranno ad aggiungere a quella terna arbitrale due componenti non decisamente all’altezza. Questo ci può far capire che da noi in Italia, a differenza delle altre nazioni, siamo praticamente arrivati al termine dell’esperienza degli arbitri d’area.
Il passo che ormai bisogna fare è capire qual è la migliore tecnologia da introdurre nel calcio, fra “Hawk-Eye” “Instant Replay” Video Chellenge”, e riadattarla; solo così potremo avere un’evoluzione, un progresso, dopo anni di dubbi e lamentale riguardo a questi gol “misteriosi”.
Da ultimo proprio Tavecchio è intervenuto a favore dell’introduzione della tecnologia, quindi della moviola in campo, dicendo che: "La macchina è già in moto: a marzo i risultati del gruppo di lavoro dovrebbero individuare il sistema da usare in Italia (Goal Line Technology vista al Mondiale o Occhio di falco usato in Premier League)".

Alfonso Maria Troianiello

Tags:
moviola in campoocchio di falco

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.