A- A+
Sport
obiang icardi

L'Inter punta alla doppietta con la Sampdoria. Non solo il 20enne attaccante italo-argentino Maurito Icardi (15 milioni più bonus, anche se da Genova ovviamente smentiscono sull'accordo raggiunto), ma pure Pedro Obiang. Altro giovane (classe '92 e cresciuto nel vivaio doriano cui approdò nel 2008 dall'Atletico Madrid) che si sta mettendo in luce nel corso di questo campionato. Non è un caso che il nome del centrocampista spagnolo (originario della Guinea Equatoriale, ma ha già collezionato qualche convocazione nelle Under iberiche) sia stato recentemente associato anche alla Juventus (che dal market genovese si è già portata a casa metà cartellino di Andrea Poli) e con forza negli ultimi giorni anche al Napoli (che ha praticamente perso proprio contro l'Inter la corsa a Icardi). Non basta: domenica scorsa a Marassi sono arrivati ad assistere alla sua prestazione persino degli osservatori di Real Madrid e Barcellona. Doti fisiche, personalità e visione di gioco: Perico (soprannome ufficiale) ha ben impressionato molti addetti ai lavori e sarebbe perfettamente in linea con la linea giovane della nuova Inter. Ecco perchè, in queste ore che hanno visto gli uomini di Moratti trattare l'arrivo di Icardi, si è cercato di impostare una trattativa anche per Obiang. Valore di mercato? Siamo già sui sette milioni di euro, mentre il contratto è in scadenza nel 2016.

Sempre sul fronte centrocampisti in ottica interista si segnala anche un ritorno di fiamma per Nicola Bellomo. Il 21enne talento di Bari Vecchia sembrava destinato a vestire la casacca nerazzurra al termine del mercato di gennaio, ma poi Moratti e Branca virarono sulla Croazia mettendo tutte le loro fiches sul 18enne Mateo Kovacic (un blitz riuscito che mise in offside la concorrenza europea sull'erede naturale di Zvone Boban). Una scelta che certo non potè far piacere all'entourage del giocatore. Ora comunque l'Inter torna su Bellomo (il cui agente è Davide Lippi) in ottica estiva e lavora per rilevare il cartellino (al 50% del Bari e l'altra metà del Chievo).

STRAMACCIONI, "CLUJ SQUADRA FORTE. NON FACCIO TURNOVER". KOVACIC CONVOCATO, UN POCHINO DI PREOCCUPAZIONE PER CHIVU - "Il Cluj non e' una squadra da sottovalutare, basta conoscerla per non commettere l'errore. Hanno fatto bene in Champions League e sono certo che non li sottovaluteremo, abbiamo preparato la partita in ogni dettaglio e scenderemo in campo al massimo della concentrazione. Hanno perso Bastos ma rimangono una squadra pericolosissima". Cosi' il tecnico dell'Inter, Andrea Stramaccioni, prima dell'andata dei sedicesimi di Europa League in programma a San Siro contro il Cluj, una squadra che anche Pereira conosce bene. ( "E' stata la prima squadra europea in cui ho giocato. Per me e' una gara speciale", ha dichiarato il difensore uruguaiano che nel 2008-2009 ha vestito la maglia del club rumeno. Stramaccioni ha anche parlato di formazione: "Non e' mia intenzione effettuare turnover, mettero' in campo la squadra migliore per dimostrare che teniamo alla competizione. Kovacic (convocato, ndr)? Aveva accusato un problema alla caviglia alla rifinitura di sabato, valutero' le sue condizioni se sara' impiegato vorra' dire che stara' bene". Su Chivu e Alvarez: "Christian è importante, voglio recuperarlo per bene. Dovrà operarsi? No, per il momento no. Ma tocco ferro... A Ricky invece è mancata solo la continuità, per me è importante perché solo lui e Guarin possono supportare le due punte". Una battuta su Icardi: "Non commento. Ma posso dire che l'Inter, come mostrato nella sessione invernale, sta lavorando molto bene per il futuro". E conferma Samuel (conratto in scadenza): "Fa e farà parte del mio progetto"

Tags:
obiangicardisampdoriainter

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà

Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.